AGCOM: al 31 Marzo 2016 MVNO crescono a quota 7 milioni di linee

Anche nel primo trimestre 2016 – secondo gli ultimi dati dell’Osservatorio sulle Comunicazioni dell’AGCOM – continua il calo delle linee di telefonia mobile in Italia. A Marzo 2016 si sono perse complessivamente 300mila linee rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, ma il dato più interessante è che il calo ha riguardato praticamente tutti gli operatori di rete (-700mila linee), mentre per i MVNO la crescita è stata di +400mila linee.

Le linee in abbonamento sono il 23.6% del totale (22.8 milioni), mentre quelle prepagate il 76.4% (74 milioni di linee), seppur quest’ultime in calo. Su base annua, nel segmento delle prepagate aumentano le quote di H3G e di PosteMobile, mentre diminuiscono quelle di TIM e Vodafone. Nel segmento abbonamenti, TIM si conferma market leader con una quota del 39%, ma vede avvicinarsi Vodafone (36,6%).

MVNO italiani Marzo 2016

I principali operatori di rete vedono un calo della quota di mercato rispetto al trimestre precedente: TIM al 30.8%, seguita molto da vicino da Vodafone al 28.9%, Wind al 22.6% e H3G al 10.4% (se andrà in porto l’attesa fusione tra il terzo e il quarto operatore mobile italiano, Wind e 3 Italia insieme diventeranno il primo operatore italiano per quota di mercato).

Crescita per il traffico dati: dal marzo 2012 al marzo 2016 le SIM che hanno svolto traffico dati sono passate dal 27,8% ad oltre il 55% del totale. A marzo 2016 il traffico dati risulta aumentato, rispetto ai corrispondenti volumi osservati per il 2015, di oltre il 50%. Su base annua si registra l’aumento dei consumi unitari passati da 1,1 a 1,5 Giga/mese.

In crescita il numero di linee degli operatori mobili virtuali (MVNO), che a Marzo 2016 superano quota 7 milioni (7.1% di quota di mercato). PosteMobile continua a mantenere la sua leadership tra i MVNO con una quota del 52.1% (in calo rispetto al 52.3% del trimestre precedente). In calo anche Fastweb Mobile al 14% (era al 14.1% il trimestre precedente) mentre cresce CoopVoce (dal 9.6% al 9.9%), probabilmente grazie anche all’imponente campagna pubblicitaria su web attivata negli ultimi mesi.

Stabile all’8.6% di quota di mercato (non c’è stata variazione da Giugno 2015) tra gli operatori mobili virtuali Lycamobile.  Nessun cambiamento anche per ERG Mobile ferma al 5.8% (stesso dato del trimestre precedente), mentre anche il restante degli altri “virtuali” rimane stabile al 9.7%.

A livello di linee complessive, al 31 marzo 2016, questa era la situazione in Italia *:

PosteMobile: 3.647.000  (↑)
Fastweb Mobile: 980.000 (↑)
CoopVoce: 693.000 (↑)
Lycamobile: 602.000 (↑)
ERG Mobile: 406.000 (↑)
Altri (tra cui Daily Telecom Mobile, Tiscali Mobile e gli altri MVNO/ESP): 679.000


Linee complessive dei MVNO calcolate su dati AGCOM del I Trimestre 2016, aggiornati al 31 marzo 2016 (7 milioni di linee). La freccia di fianco ai singoli MVNO sta ad indicare una crescita o una decrescita delle linee rispetto alla rilevazione del precedente trimestre (basata solo sul numero di linee, non sulla quota di mercato).

Dì la tua o Rispondi ad un commento..