In Francia lo Stato interverrà finalmente a favore dei Mvno


Ad annunciarlo è Le Figaro – noto quotidiano francese – e la notizia è molto importante, perchè potrebbe dare una svolta al mercato della telefonia mobile francese. In Francia, prima che in Italia, i Mvno sono diventati una realtà. Ad oggi gli operatori virtuali francesi sono a quota 14, tutti sono in perdita e tutti insieme non superano la quota del 5% del mercato, contro il 20% detenuta invece dalla Germania e soprattutto sono costretti a non proporre alla propria clientela prezzi più bassi di quelli degli operatori tradizionali di cui sfruttano la rete. Insomma, una situazione molto simile a quella italiana, dove gli accordi sono per ora di semplice natura commerciale e non c’è nulla di regolamentato. Il Governo francese sostiene che questa situazione non è più accettabile e che avrebbe trovato la soluzione al problema, ovvero, assegnare le nuove frequenze libere a prezzi tanto più bassi quanto migliori sono le condizioni che gli operatori tradizionali applicheranno ai Mvno che si appoggiano alla loro rete. Gli operatori mobili virtuali francesi erano molti mesi che protestavano per le condizioni sfavorevoli applicate e per l’impossibilità di fare vera concorrenza.. ora un cambiamento sembra dunque vicino.. e in Italia? Quando Uno Mobile, CoopVoce, Conad Insim, Poste Mobile, A-Mobile e tutti quelli che verranno cominceranno a far sentire la loro voce? Speriamo prima di qualche fallimento ..

mvnoforumblu.gif