Fs valutano ingresso come operatore mobile virtuale


Anche le Ferrovie dello Stato come operatori mobili virtuali? Sembrerebbe che l’idea non dispiaccia all’amministratore delegato delle Fs Mauro Moretti. L’AD durante un’audizione davanti alla commissione Trasporti della Camera avrebbe confermato che si sta “valutando di estendere ad un uso commerciale la nostra rete mobile che attualmente è solo ad uso interno. Se valuteremo che ci sono le condizioni per un ritorno economico, potremmo decidere di investire per avviare un servizio commerciale. Peraltro un servizio di telefonia mobile affidabile, potrebbe essere un vantaggio per la nostra clientela sulla nuova rete ad alta velocità”. Fs dispone già di una rete Gsm per i collegamenti tra il personale sul treno e le stazioni oltre che per le comunicazioni interne all’azienda, con il prefisso 313. Si tratterebbe dunque di “aprire” anche agli utenti  (e clienti) delle Ferrovie (oltre che ai soli dipendenti) offrendo servizi di telefonia mobile e garantendo anche la copertura sui treni che attraversano varie gallerie e dove i normali gestori italiani oggi non arrivano.  “La nostra clientela si lamenta continuamente del cattivo servizio dei telefonini sui treni – ha spiegato l’ ad di Fs – addossandocene la colpa ma noi non c’entriamo niente in questo momento. In questo modo, invece, potremmo garantire ai nostri passeggeri un servizio efficiente”. Discuti questa notizia QUI..