Anche il PDL diventerà un operatore mobile virtuale


Secondo quanto anticipato dal settimanale l’Espresso, presto anche la politica potrebbe darsi alla telefonia mobile virtuale. Fra i tanti gadget del nuovo partito del Popolo delle liberta’ dovrebbero apparire anche i servizi telefonici targati Pdl, la possibilita’ di acquistare card e traffico per le utenze portatili. Lo scrive ‘L’Espresso’ nel numero in edicola domani. “Si chiama -spiega il settimanale- gestore virtuale di servizi telefonici, e’ la nuova possibilita’ per entrare nel ricco business della telefonia pur non essendo proprietari di una rete, come i tradizionali gestori. Le leggi europee sulla concorrenza impongono, infatti, ai titolari di una rete di affittarla o concederla mediante accordi a chi vuole entrare nel settore. Ne sono nati gia’ alcuni legati soprattutto alle catene della grande distribuzione: UnoMobile del gruppo Carrefour e CoopVoce, oppure Poste Mobile, mentre stanno progettando lo sbarco Auchan, Ferrovie e Bt Italia. Il futuro presidente del partitone, Silvio Berlusconi, al quale non difetta l’intuito degli affari, scherzando, nell’ascoltare la proposta, avrebbe commentato: ‘Cosi’ prima di intercettarci dovranno chiederlo a noi. Questa e’ la cosa migliore'”. Peccato invece che i giornalisti de L’Espresso non sanno che Auchan con A-Mobile ha debuttato ormai da diverso tempo nel mercato italiano. Discuti la notizia nel nostro forum..


Segui MVNO News anche su Google Newsclicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”. Non perdere nemmeno una notizia, i nostri approfondimenti e le anteprime esclusive, unisciti al nostro canale Telegram e alla community su Facebook Twitter. MVNO News è inoltre una comoda Web App gratuita, scaricala subito!