MVNO: la situazione nel mondo e in Italia


E’ di pochi giorni fa la relazione annuale dell’AGCOM sullo stato “di salute” delle telecomunicazioni e – per quel che ci riguarda – il mondo degli operatori mobili virtuali. Tra i vari dati emerge che sono 30 milioni i clienti dei vari  MVNO  sparsi nel mondo (in particolare America Settentrionale e Europa, mentre stentano a decollare in Asia) e che  in Francia i virtuali avrebbero il 4% di quota di mercato, mentre l’ARCEP (l’Authority francese) aveva dichiarato circa il 5% di quota di mercato alla fine del 2008 e un 5,19% a febbraio 2009. Immaginiamo, in questo caso, che  l’Authority francese  sia da considerarsi più attendibile dell’AGCOM. Ma veniamo al mercato italiano.. Abbonati a marzo 2009 (in %):

mvno-agcom

Con circa l’1,6% di quota di mercato a marzo 2009, nel grafico sopra riportato potete vedere la percentuale di abbonati per Mvno. Al primo posto Poste Mobile, con una quota del 53,5% (ad oggi con oltre 1 milione di clienti) seguita da Coop Voce (16,8%), Carrefour Italia Mobile (9,5%), Fastweb Mobile (7,3%), Conad (4% e chiusura del servizio dal prossimo novembre), Auchan 2,3% e ‘altri’  al 6,5% (nel rapporto annuale dell’Authority non sono presenti i dati di alcuni virtuali, come ad esempio Mtv Mobile..). Stimando in circa 60 milioni di euro i ricavi di tutti gli MVNO italiani nel 2008, Poste Mobile da sola rappresenta circa il 60%. Nel dettaglio (grafico ricavi in %):

ricavi-mvno

Il 59,8% dei ricavi in questo mercato è per Poste Mobile, seguita da Coop Voce con il 20,7%, Carrefour Italia Mobile (6,6%) e Conad (1,5%). Il ricavo medio per linea registrato da Poste Mobile nel corso del 2008 è stato pari a circa 140 euro, a fronte di poco più di 100 euro della media degli MVNO appartenenti alla grande distribuzione. Le sim di Poste Mobile hanno inoltre generato un traffico voce di quasi il 30% superiore alla media degli MVNO (345 contro 266 minuti annui). Per discutere di MVNO e commentare questi dati, entra nel nostro forum..

mvnoforumblu.gif