Prima Indagine MVNO Italiani 2009: ecco tutti i risultati


Come anticipato nei giorni scorsi, eccoci pronti a pubblicare i risultati della nostra prima Indagine sui MVNO Italiani (i risultati potranno anche essere commentati nel nostro forum nella sezione dedicata). Circa il 90% del campione che ha compilato il nostro questionario online (composto da 20 domande) è titolare di una SIM di un operatore mobile virtuale italiano e ha potuto esprimere così la propria opinione sul servizio che utilizza o vorrebbe utilizzare. I questionari compilati in modalità elettronica sono 239, composti al 94% da uomini e 6% da donne. Di seguito la divisione per fasce di età:

  • 18-24 anni: 14%
  • 25-30 anni: 22%
  • 31-40 anni: 41%
  • 41-50 anni: 20%
  • 51-60 anni: 3%
  • over 60: 0%

Veniamo ora alle risposte date per singola domanda. Chiedendo se si è possessori di una SIM di un operatore mobile virtuale italiano, ecco le percentuali delle risposte date (domanda a risposta multipla):

  • 29% per PosteMobile
  • 15% per Tiscali Mobile
  • 14% per CoopVoce
  • 9% per Carrefour UNO Mobile e Nòverca Italia
  • 6% per MTV Mobile
  • 4% per A-Mobile
  • 3% per ERG Mobile e Fastweb Mobile
  • 1% per Digitel Italia e Telepass Mobile
  • 0.6% per Lycamobile
  • 0.4% per BT Mobile
  • 5% – Altro/Non risponde

Il 33% dichiara inoltre di utilizzare come SIM primaria sul proprio telefono cellulare quella di un MVNO e il 66% invece quella di un operatore mobile di rete tradizionale (l’1% non risponde alla domanda). Tra chi ha preferito un operatore mobile virtuale da utilizzare come SIM primaria, le preferenze sono andate su 8 dei 16 virtuali attivi in Italia:

  • PosteMobile
  • Tiscali Mobile
  • CoopVoce
  • Nòverca Italia
  • ERG Mobile
  • MTV Mobile
  • A-Mobile
  • Carrefour UNO Mobile

Motivazioni che hanno portato alla scelta di un operatore mobile virtuale italiano?

  • 29% per ‘Convenienza tariffe Voce’
  • 19% per ‘Convenienza tariffe SMS’
  • 11% per ‘Fiducia nel Marchio (Brand o Società) che gestisce il servizio’
  • 10% per ‘Semplice curiosità’
  • 7% per ‘SIM promozionale ricevuta gratuitamente’
  • 7% per ‘Bonus di traffico telefonico gratuito ricevuto sulla nuova SIM’
  • 2% per ‘Convenienza tariffe Dati’
  • 2% per ‘Agevolazione/Promo dedicata ai dipendenti della società che gestisce il servizio’
  • 2% per ‘Convenienza Chiamate e SMS Internazionali’
  • Altro.. (6%)
  • Non risponde (5%)

Tra le altre motivazioni date, ci sono: mancanza di tariffe concorrenziali tra i 4 operatori mobili di rete, collezionismo, promozioni ad hoc e poca ‘simpatia’ verso i gestori tradizionali. Tra tutti i partecipanti all’Indagine, il 42% ha dichiarato di essere in possesso di una SIM di un operatore mobile virtuale legato alla GDO (CoopVoce – Carrefour UNO Mobile – A-Mobile). A chi invece non ne è titolare è stato chiesto quale di questi MVNO considerava più conveniente per le tariffe proposte. Nel 45% dei casi viene risposto che nessuno dei tre operatori offre tariffe vantaggiose, il 27% considera invece vantaggiose le tariffe di CoopVoce, il 16% quelle di Carrefour UNO Mobile e il 12% quelle di A-Mobile. Da giugno 2007 (data di debutto dei primi MVNO nel nostro Paese) ad oggi, ritiene che gli operatori mobili virtuali abbiano portato più concorrenza nel mercato della telefonia mobile italiana? A questa domanda il 54% delle risposte è negativo (non ritiene quindi che abbiano portato nessuna concorrenza reale nel settore) mentre il restante 46% sostiene di si. Rimanendo sempre in tema di concorrenza, alla domanda se si ritiene giusto un intervento dell’Authority che consenta ai gestori virtuali di avere accesso alle stesse tariffe ‘al costo’ di cui usufruiscono i gestori di rete, la risposta è molto chiara: l‘82% è per un intervento, contro un 6% di contrari e un 12% che non sa o non risponde. Per quanto riguarda invece l’assistenza fornita dai gestori virtuali ai propri clienti, il 51% si ritiene soddisfatto del Servizio Clienti del proprio operatore,  il 12% no e il 37% lo ritiene migliorabile. Tra i soddisfatti, il maggior numero di segnalazioni pervenute sono state quelle nei confronti di Tiscali Mobile, PosteMobile, CoopVoce e Nòverca. Per chi invece ritiene migliorabile il Servizio Clienti dei vari MVNO Italiani, ecco cosa chiederebbe in più:

  • Servizi e Opzioni gestibili via Web (Area Clienti Online) – 28%
  • Assistenza Clienti attiva 24h su 24 e 7 giorni su 7 – 20%
  • Operatori di Call Center più professionali – 20%
  • Assistenza Clienti fornita sia per telefono che via mail – 16%
  • Chiamate verso il Servizio Clienti gratuite sia da fisso che da mobile – 16%

OFFERTE DATI: per quanto riguarda la navigazione web e il traffico dati, ecco invece le offerte che verrebbero valutate più interessanti:

  • Flat dati a tempo (Es: 50 ore al mese .. ) con un costo fisso mensile – 29%
  • Flat dati a volume (Es: 100 MB al mese ..) con un costo fisso mensile – 27%
  • A consumo (senza costi fissi mensili) con una tariffa low cost rispetto alla concorrenza – 23%
  • Non interessato ad offerte dati – 21%

MVNO e Smartphone/Cellulari Dual SIM: se venisse data la possibilità di acquistare un cellulare o uno smartphone comprensivo di SIM e traffico telefonico omaggio in uno dei punti vendita o negli shop online del proprio operatore mobile virtuale preferito, nel 56% dei casi si ritiene la cosa Interessante (Molto per il 34%, Abbastanza per il 22%), mentre per il 30% dei casi la cosa rimane Indifferente o Per nulla interessante (14%). Maggiore è invece l’interesse per cellulari e smartphone Dual SIM (ovvero che sono in grado di gestire contemporaneamente due SIM invece di una). Se infatti un operatore mobile virtuale decidesse di commercializzarne uno o più modelli insieme alle proprie SIM, per il 72% dei casi sarebbe un ottimo incentivo per preferire quell’operatore rispetto ai concorrenti (risponde NO il rimanente 28%). Interessante anche l’utilizzo che ne verrebbe fatto:

  • Utilizzo con una SIM di un gestore tradizionale e una SIM di un MVNO – 78%
  • Utilizzo con 2 SIM di diversi MVNO – 18%
  • Utilizzo con 2 SIM dello stesso MVNO – 4%

Chissà che quello dei cellulari e smartphone Dual SIM non diventi un giorno un nuovo interessante business per uno o più dei 16 attuali MVNO attivi in Italia.. Appuntamento alla prossima indagine!


Segui MVNO News anche su Google Newsclicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”. Non perdere nemmeno una notizia, i nostri approfondimenti e le anteprime esclusive, unisciti al nostro canale Telegram e alla community su Facebook Twitter. MVNO News è inoltre una comoda Web App gratuita, scaricala subito!