Consip: bando di gara per la telefonia mobile della P.A. aperto anche ai MVNO?


Il prossimo 7 aprile scadrà l’appalto a Telecom Italia per quanto riguarda la telefonia mobile nella Pubblica Amministrazione e Consip – la società per la razionalizzazione della spesa pubblica controllata interamente dal ministero dell’Economia – ha appena pubblicato il bando di gara per assegnare il servizio che diverrà effettivo da ottobre (servizio che potrebbe essere di nuovo in mano Telecom o passare ad altri gestori). Si riaprono dunque i ‘giochi’ per la telefonia mobile di Stato (un maxi appalto che vale fino a 510mila SIM e 230 milioni di euro, secondo quanto stima il quotidiano economico Milano Finanza) e con delle novità. Accogliendo le indicazioni fornite dall’Antitrust, il nuovo bando di gara della Consip prevede la possibilità, per le imprese che non sono in grado per giustificati motivi di attestare il conseguimento del fatturato specifico richiesto per il biennio precedente alla gara (50 milioni di euro almeno), di dimostrare la propria capacità economica e finanziaria mediante altra documentazione, così come previsto dalla normativa in materia di lavori pubblici. La strada potrebbe dunque aprirsi – oltre a Telecom, Vodafone, Wind e 3 – anche agli operatori mobili virtuali (nel grafico a sinistra le quote di mercato in Italia nel 2009), Poste Mobile in testa (la società controllata da Poste Spa non dovrebbe sicuramente avere problemi di natura economica e potrebbe competere tranquillamente contro i quattro gestori di rete tradizionali). Nell’eventualità ci siano novità di rilievo, non tarderemo a comunicarvele, qui e nel nostro Forum sui MVNO..


Segui MVNO News anche su Google Newsclicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”. Non perdere nemmeno una notizia, i nostri approfondimenti e le anteprime esclusive, unisciti al nostro canale Telegram e alla community su Facebook Twitter. MVNO News è inoltre una comoda Web App gratuita, scaricala subito!