Ricerca UK: nella Customer Satisfaction MVNO battono operatori tradizionali


Non sempre ‘low cost’ vuol dire scarsa attenzione al cliente e non sempre MNO vuol dire maggiore qualità rispetto ai MVNO. A dimostrarlo i risultati di una ricerca inglese, secondo la quale sono due MVNO (Mobile Virtual Network Operator) ad uscire vincitori nella “Customer Satisfaction”. Nello specifico Virgin Mobile (di cui vi abbiamoparlato già in passato, anche se per la filiale francese e sempre in merito agli apprezzamenti della clientela verso il servizio clienti) e Tesco Mobile (legato alla grande catena di distribuzione inglese Tesco). La società di ricerca YouGov ha intervistato 6.721 utilizzatori di cellulari ponendo loro diverse domande, per valutare la soddisfazione nei confronti del servizio clienti, le tariffe, la copertura di rete, rapporto qualità/prezzo e altro ancora tra offerte prepagate e in abbonamento degli operatori mobili tradizionali e quelli virtuali della Gran Bretagna.  Primo posto se lo aggiudica Virgin Mobile che ha dominato nella sezione ‘abbonamenti’ del ‘Mobile Phone Customer Satisfaction Awards 2010′ ottenendo il massimo dei punteggi in sei delle nove categorie superando persino T-Mobile, di cui sfrutta la rete (T-Mobile che ha ottenuto un terzo posto in classifica). Per quanto riguarda la sezione “prepagate”, il risultato migliore è quello ottenuto da Tesco Mobile e un secondo posto per O2, l’operatore di rete mobile a cui si appoggia proprio Tesco per offrire il servizio di telefonia. Il risultato più curioso di questa ricerca però è un altro: sia Virgin Mobile che Tesco Mobile hanno ottenuto un posizionamento più alto per quanto riguarda la copertura di rete rispetto ai loro partner di rete T-Mobile e O2. Insomma, una migliore percezione da parte del cliente non solo nella Customer Satisfaction, ma per assurdo anche della copertura di rete, quella copertura che i MVNO non gestiscono direttamente. Un doppio ‘schiaffo’ agli operatori mobili tradizionali che dovrebbe far molto riflettere.