Bladna Mobile: obiettivo 150mila abbonati in 4 anni, parla l’AD Denise D’Elia


Dopo la nostra anticipazione dello scorso ottobre e il lancio – partito un po’ in sordina – di inizio dicembre, è stato diffuso oggi tramite agenzia stampa Ansa, il comunicato ufficiale del debutto di Bladna Mobile, il nuovo operatore mobile virtuale ‘etnico’ di Arabia Mobile Services Srl (proprietà Vodafone Egypt), che sfrutterà la rete di Vodafone Italia per offrire i suoi servizi  agli immigrati Arabi presenti nel nostro Paese. Nel comunicato viene spiegato che l’obiettivo di questo nuovo ‘virtuale’ è di 150mila abbonati in 4 anni offrendo chiamate dall’Italia verso Egitto, Marocco e Nord Africa dal proprio cellulare a tariffe paragonabili a quelle di una chiamata nazionale. “E’ con questo obiettivo che Vodafone Egitto ha deciso di lanciare in Italia Bladna Mobile, primo operatore telefonico arabo sul mercato del Paese” .

E’ poi la stessa Denise D’Elia, Presidente e AD della società a confermare ad ANSAmed quanto anticipato dal nostro portale: ”Siamo attivi dal 5 dicembre, ma il lancio vero e proprio è stato sabato scorso con il festival musicale Bladna che abbiamo organizzato a Milano proprio per farci conoscere”. La società, con sede nel capoluogo lombardo, si è organizzata con un call center in italiano e in dialetto egiziano, e conta già su 80 punti vendita, prevalentemente nel Nord Italia, ”dove si concentra la maggiore presenza immigrata dai Paesi che ci interessano”, afferma D’Elia. L’AD preferisce non rendere noto l’investimento fatto da Vodafone Egitto per fare partire questa operazione ma, spiega, ”a regime, in 3-4 anni contiamo di attestarci sui 10 milioni di euro all’anno di investimenti”.