AGCOM: MVNO a quota 4.1 milioni a fine 2011. In calo PosteMobile, Fastweb e CoopVoce


E’ lenta ma continua la crescita degli operatori mobili virtuali italiani, almeno da quanto emerge dalla rilevazione trimestrale dell’AGCOM, secondo la quale (al 31 dicembre 2011) in tre mesi (settembre – dicembre 2011) si è passati da 4 milioni ad una consistenza di 4.100.000 SIM (+600mila rispetto ad un anno prima). Come dicevamo, una lenta crescita in termini di SIM, mentre la quota di mercato rimane praticamente stabile rispetto ai precedenti report, passando da un 4.4% al 4.3%. Entrando nel dettaglio dei singoli operatori, si registra un leggero calo per PosteMobile (che rimane sempre il leader incontrastato), passando dall’oltre 50% di quota tra i MVNO della precedente rilevazione al 49.5%. Si conferma al secondo posto Fastweb Mobile con una quota del 13.2% (era al 13.8% nel precedente report) e, a seguire, il primo MVNO legato alla Grande Distribuzione Organizzata, ovvero CoopVoce (10% contro il 10.5% della precedente rilevazione). Interessante la continua crescita di ERG Mobile (dal 5.7% al 6.2%) e degli operatori sotto la categoria ‘Altri‘, che si porta da un 7.5% ad un 9.2% e che comprende anche Tiscali Mobile (a fine 2011 l’azienda dichiarava 139mila clienti). Come ogni trimestre, ecco il numero di SIM relative ad ogni operatore mobile virtuale (calcolato sulle percentuali fornite nel report dell’AGCOM su base 4.100.000) e la classifica per quota che ne deriva:

  • PosteMobile: 2.029.500 (49.5%)
  • Fastweb Mobile: 541.200 (13.2%)
  • CoopVoce: 410.000 (10%)
  • Carrefour UNO Mobile: 254.200 (6.2%)
  • ERG Mobile: 254.200 (6.2%)
  • Daily Telecom Mobile: 233.700 (5.7%)
  • Altri (Tiscali Mobile, Nòverca, MTV Mobile, A-Mobile, Lycamobile..): 377.200 (9.2%).