PosteMobile pronta al passaggio su rete Wind. Al via i test


PosteMobileDalle voci di corridoio, si passa ai fatti. Era l’agosto del 2013 quando il Corriere della Sera scriveva del “divorzio” tra Vodafone e PosteMobile a favore della più “economica” Wind. Da allora, di certo c’è che il Ministero dello Sviluppo Economico ha assegnato a Poste il Mobile Network Code 31 (MNC) al pari degli operatori di rete, segno che in qualsiasi momento può operare come Full MVNO come già succede per Nòverca (MNC 07) o Lycamobile (MNC 35).

Da quel che risulta al nostro Staff, in PosteMobile sono già partiti i test su alcune utenze/SIM attive sotto la rete del terzo operatore mobile italiano, segno che la fase “operativa” potrebbe essere molto vicina, ma che non sarà probabilmente di pochi giorni. Ad oggi infatti non ci risulta nessuna comunicazione interna tra operatori (che normalmente avviene con un certo anticipo) e nessuna comunicazione è stata ancora inoltrata nè agli uffici postali nè al call center PosteMobile.

Rimane comunque un dato di fatto: il “matrimonio” tra Wind e PosteMobile è ormai cosa certa, come confermato oggi a Mi Manda Rai Tre anche da  Antongiulio Lombardi (Institutional & Regulatory Affairs H3G Italia). Resta solo da capire le tempistiche “tecniche” di Poste e Wind e le modalità del passaggio (sarà importante capire come verranno sostituite le SIM di tutti gli utenti dell’operatore mobile virtuale). Non mancheremo di aggiornarvi, come al solito, appena avremo ulteriori dettagli.

2 Risposte

  1. Sergio ha detto:

    Proprio il peggiore non e’.
    Basta guardare H3g.
    Pero’ confermo.

  2. Marco Generosi ha detto:

    Perfetto, hanno scelto il gestore peggiore in fatto di rete mobile! Complimenti a PosteMobile!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: