Bip Mobile: nuove accuse nei confronti di Telogic e Terra SpA


L’interminabile “novella” tra Bip Mobile e Terra SpA (proprietaria di Telogic) continua. L’operatore lancia nuove accuse verso il gruppo aretino direttamente dal proprio portale web. Ecco la comunicazione, integrale, riportata qui di seguito:

Bip Mobile“Ci sentiamo in obbligo verso i nostri clienti di far chiarezza su alcune questioni e, in ogni caso, di tenerli aggiornati circa l’evoluzione di tutta la vicenda. Il 7 gennaio sì è tenuto l’incontro presso l’AGCOM unitamente a Telogic (rappresentata dal socio unico Terra Spa) ed H3G.

Durante l’incontro Bip ha chiesto la riattivazione dei servizi e ha dato la propria disponibilità ad aumentare il numero di MNP giornaliere sino al valore ritenuto necessario per eliminare il problema delle code nel port out per i clienti che decidono di cambiare operatore. Inoltre, vi vogliamo informare che abbiamo formalmente richiesto a Telogic la riattivazione del servizio VOCE IN ENTRATA, considerato che non comporta alcun costo né per Telogic né per H3G. Al momento Telogic ci ha dato la sua disponibilità alla riattivazione dei suddetti servizi “previa espressa richiesta in tal senso da parte dell’Autorità”, la quale, da noi prontamente sollecitata in tal senso, sta valutando come comportarsi.

Riguardo alle affermazioni apparse nel comunicato di Terra del 7 gennaio, secondo la quale “…Dopo mesi di trattative Terra e il management di Bip arrivano ad un accordo per il passaggio di consegne dell’operatore mobile….”, siamo costretti, nostro malgrado, a rilevarne l’assoluta falsità! La verità è che non fu MAI raggiunto alcun accordo poiché, sin da subito, per il tramite dei nostri legali, avevamo chiaramente manifestato l’esigenza che l’accordo prevedesse alcune condizioni non negoziabili a tutela dei dipendenti di BIP e della continuità del servizio verso i clienti, proprio per consentire a Bip di affrontare un percorso giudiziale per la soluzione della crisi di liquidità che destinasse tutte le risorse dell’impresa alla soddisfazione dei creditori di questa, non a vantaggio di chi (Terra) aveva intenzione di rilevare l’azienda.

È utile far presente che Terra, a mezzo del suo Presidente (Sauro Landi):

1. pretendeva di affittare inizialmente l’intera azienda di Bip pagando un canone mensile di soli 6.000 euro al mese, riservandosi la mera facoltà di acquistare successivamente l’intera azienda per soli 1,5 milioni di euro! Ciò non avrebbe assolutamente consentito alcuna dignitosa soddisfazione dei creditori di BIP;

2. durante i mesi di trattative aveva formulato un’offerta lavorativa al capo tecnico di BIP, sottraendolo all’azienda;

3. nel frattempo, all’insaputa di Bip, aveva rilevato Telogic (dal fallimento della controllante danese) divenendone unico socio.

In realtà, quindi, il mancato accordo con Terra è dipeso dalle condizioni inaccettabili che lei ci voleva imporre ed è stato la causa scatenante che ha condotto al noto distacco dei servizi (per il tramite della controllata Telogic) con modalità e tempi che lasciano pensare più ad una “vendetta” che non ad una effettiva esigenza di business.

Infine, ci teniamo a precisare che, se è assolutamente vero che successivamente al distacco del servizio (30 dicembre) si è verificato lo spiacevole inconveniente dell’ulteriore erosione del credito sulle SIM, è altrettanto vero che tale circostanza, per espressa ammissione, è ascrivibile esclusivamente alla gestione tecnica della piattaforma di Telogic e, a tal riguardo, l’AGCOM anche in nostra presenza ha INTIMATO a Telogic di RIPRISTINARE la situazione del credito dei clienti Bip al 30 dicembre.

Questo lungo e forse noioso comunicato è doveroso nei confronti di tutti i clienti che hanno creduto in noi fino ad oggi, che ancora ci sostengono e che come noi lottano per un libero mercato delle tariffe e contro le lobby degli operatori italiani. Nonostante tutto, siamo ancora vivi e niente e nessuno ci impedirà di continuare a difendere i nostri e i vostri diritti, fino alla fine…. Grazie Grazie Grazie.

BIP Mobile SPA”.


Segui MVNO News anche su Google Newsclicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”. Non perdere nemmeno una notizia, i nostri approfondimenti e le anteprime esclusive, unisciti al nostro canale Telegram e alla community su Facebook Twitter. MVNO News è inoltre una comoda Web App gratuita, scaricala subito!

10 Risposte

  1. Daniele Biancato ha detto:

    secondo me il maggior torto in tutta questa intrigata vicenda è del
    AGCOM che invece di tutelare i clienti Bip Mobile (quanto meno dandoci la possibilità di ricevere le chiamate in entrata che non costerebbero nulla a nessuno) sta semplicemente favorendo i giganti ad assorbirsi i clienti di Bip Mobile una realtà che fino al 30 Dicembre scorso a dato una scossa non da poco alla telefonia mobile ma in questa giunla chi vuole aiutare i clienti non sopravvive a lungo (ricordate Blu Telecomunicazioni? assorbita in toto da WIND senza riconoscere nulla a chi in quella Azienda aveva lavorato)la storia si ripete con Bip Mobile ma mi fa piacere notare Quanto la direzione di Bip Mobile sia battagliera e non stia mollando come invece a suo tempo fece la Blu Telecomunicazioni. Io non porterò il mio numero ad un altro operatore anche se questa scelta mi sta costando in termini di lavoro in quanto il mio numero risulta isolato e non possono contattarmi ma voglio con questo piccolo sacrificio contribuire a dare forza ai vertici di Bip Mobile sperando in un improvviso risveglio del AGCOM

    FORZA BIP MOBILE NON MOLLATE PER QUANTO E’ POSSIBILE SIAMO TUTTI CON VOI ANCHE CHI PURTROPPO E’ COSTRETTO A PORTARE IL NUMERO AD UN ALTRO OPERATORE.

    AUGURI AUGURI AUGURI DI TUTTO CUORE………..

  2. Gonzacci Ugo ha detto:

    Finalmente! Da ieri la portabilità delle mie 2 sim Bip è finalmente andata a buon fine. Gli ultimi messaggi ricevuti dalla SIM sono stati (a parte gli inesorabili ”L’opzione è stata attivata correttamente” con la quale verosimilmente veniva eroso il credito…) un misterioso: “La ricarica è stata effettuata regolarmente” di cui ovviamente non ho potuto avere alcun riscontro. Non mi è stato ancora ‘ribaltato’ il credito da Bip ma non si dovrebbe trattare di grandi cifre (10- 12 €)…Auguri a chi è ancora in ballo e a chi credendo in Bip , e non avendo l’impellenza di utilizzare il numero, ha deciso di non effettuare la portabilità.
    È un vero peccato che sia andata così perché fino all’inizio di questa sventura aveva sempre fornito un servizio ottimo e competitivo contribuendo a smuovere i prezzi delle big.

  3. Andrea Solferino ha detto:

    Ma terra terra mi spiace ma cosa faccio ora mi tengo bip senza poterla usare per chissá quanto tempo o mai piū o chiedo la portatilitá subito?

  4. Luca Linux Ok Joly ha detto:

    Reattiva ho accusato nella mia mail l’Agcom di fare soltanto gli interessi di Terra spa… e che l’unica cosa che stanno facendo x i clienti Bip e fare in modo che possano scapparne di più in meno tempo!!!

  5. oliarca raffaele ha detto:

    forse ci sono interessi nascosti, per questo chi è incaricato a proteggere la legalità prende tempo, mentre noi utenti
    subiamo dei danni tremendi.

  6. DARIO ha detto:

    Raffaele ha pienamente ragione….ma anche l’AGCOM non mi sembra molto reattiva a difendere gli utenti….

  7. Rita Furia ha detto:

    assolutamente vero e poi se Bip chiude addio REALE concorrenza in italia, rimaniamo con Bip

  8. oliarca raffaele ha detto:

    si può dire tutto quel che si vuole su Bip, però Telogic si è comportato da merda,poteva benissimo chiudere le telefonate in uscita non avremmo subito tutti i danni che abbiamo subito e avremmo avuto tutto il tempo per cambiare gestore,invece si sono comportati nel peggior modo possibile “O ME LA DAI O TE LA ROMPO” quante volte quando eravamo bambini il bullo di turno ci minacciava dicendoci queste parole.

Commenta o Rispondi ad un commento..

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: