Google pronta a diventare operatore mobile virtuale? (MVNO)


Google FiberEra il 2010 quando si diffuse la notizia che Apple stava valutando (tramite un accordo con un noto produttore di SIM) l’ingresso nel mercato della telefonia mobile come MVNO. Il progetto ai tempi – a quanto pare – rimase chiuso nel cassetto (molto probabilmente per le resistenze dei principali gestori telefonici). A distanza di anni, ora l’interesse sembra venire da un altro “colosso” statunitense: Google. Secondo quanto riportato dai media americani (ripresi oggi anche dalla stampa di diversi Paesi europei) Google è in trattative per offrire il proprio servizio di telefonia mobile (come MVNO).

Diventando un operatore mobile virtuale (MVNO) Google potrebbe così accedere alla rete mobile di uno dei principali operatori degli Stati Uniti (si parla di colloqui avuti con Verizon ad inizio anno) e rivendere autonomamente ai propri clienti servizio voce, SMS e dati. Google potrebbe così contare, per l’accesso ai propri servizi in mobilità, sia sulla propria rete WIFI (nelle zone in cui è operativo il servizio Google Fiber – Internet e TV in fibra ottica) che su quella di carrier esistenti.

Google Network

La fibra ottica di Google è già operativa nelle città di Kansas City (Kansas), Austin (Texas) e Provo (nello Utah) e presto si allargherà in altre zone degli Stati Uniti (in programma, lo sbarco anche a Salt Lake City, Atlanta, Portland, Oregon e altre sei città). Le informazioni pubblicate dalla stampa americana ipotizzano che Google possa utilizzare la sua rete in fibra per fornire punti di accesso Wi-Fi da integrare ad una potenziale rete mobile. Non resta che attendere le future mosse e gli annunci che potrebbero arrivare dal quartier generale di Mountain View..