Speciale 4G: le offerte dei MVNO Spagnoli


AmenaProsegue il nostro “speciale” dedicato alle offerte su rete 4G/LTE dei principali MVNO francesi, spagnoli, inglesi e tedeschi. Dopo la Francia (qui l’articolo), oggi è il turno della Spagna. Si tratta del Paese che più si avvicina alla nostra realtà per quanto riguarda il ritardo nel lancio di offerte sotto rete 4G per gli operatori mobili virtuali. Se in Italia ancora è pura utopia, in Spagna qualcosa si sta muovendo e, dopo Amena (‘virtuale’ di proprietà di Orange), saranno diversi i MVNO che potranno offrire pacchetti con traffico dati sotto rete LTE entro la fine dell’anno.

Come detto, Amena ad oggi è l’unico operatore mobile virtuale che offre pacchetti con traffico dati sotto rete LTE, ma questo è stato possibile solo grazie al fatto che è un marchio low cost di proprietà di Orange, il terzo operatore di rete in Spagna (e con tutto l’interesse a fornire questo servizio ad una società del gruppo piuttosto che ai “virtuali” concorrenti). L’offerta: Amena rende disponibile ai suoi clienti un pacchetto tutto incluso che prevede, per 24.95 euro al mese, chiamate nazionali illimitate, fino a 1.000 SMS verso numerazioni nazionali e 2 GB di traffico internet sotto rete 4G (+ 500 MB in omaggio al mese, fino a settembre). Lo stesso pacchetto, ma con un solo GB di traffico internet (sempre sotto rete LTE) è offerto a 19.95 euro al mese.

ONOIl prossimo MVNO ad offrire navigazione in 4G sarà ONO. L’operatore di telefonia mobile, fissa, fibra e IP TV, è stato acquistato nei mesi scorsi da Vodafone Spagna e, proprio questa settimana, la nuova proprietà ha annunciato che il 21 luglio sarà lanciata l’offerta ONO 4G che sfrutterà la rete LTE di Vodafone (mentre precedentemente questo virtuale operava sotto rete Movistar). 

E’ invece un rincorrersi di annunci per Jazztel (1.200.000 linee mobili e quinto operatore mobile per fatturato, operante sotto rete Movistar) e Pepephone: i due operatori mobili virtuali hanno annunciato più volte che offriranno “a breve” pacchetti dati sotto rete LTE. Nel caso di Pepephone però, la questione è attualmente nelle mani dell’Authority spagnola: l’azienda aveva infatti annunciato ad inizio anno di aver scelto Yoigo come nuovo operatore di rete al posto di Vodafone. Una scelta non casuale, visto che Yoigo avrebbe garantito a Pepephone l’utilizzo della rete 4G. Il problema però è che Yoigo, a sua volta, in alcune zone della Spagna non coperte, effettua il roaming su rete Movistar. E proprio quest’ultima avrebbe vietato l’utilizzo della rete 4G a Pepephone ed eventuali altri “virtuali”. Ora si attende la risposta dell’Authority sulla questione: se darà ragione a Pepephone e Yoigo (quarto operatore spagnolo di proprietà del gruppo svedese TeliaSonera), allora potrebbe finalmente partire il lancio di diverse offerte su rete LTE non solo da parte di questo MVNO ma anche di altri.


Segui MVNO News anche su Google Newsclicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”. Non perdere nemmeno una notizia, i nostri approfondimenti e le anteprime esclusive, unisciti al nostro canale Telegram e alla community su Facebook Twitter. MVNO News è inoltre una comoda Web App gratuita, scaricala subito!

Commenta o Rispondi ad un commento..