Applicazioni Firefox OS: confronto Here Maps e Bing Maps


Oggi andiamo a confrontare due tra i più usati servizi di mappazione e geolocalizzazione per Firefox OS, entrambi prodotti da due grandi aziende: stiamo parlando di Here di Nokia e Bing Maps di Microsoft. Ovviamente sul Marketplace troviamo molte altre app atte allo stesso scopo, ma quelle che oggi analizzeremo sono di certo le più note.

here-mapsNokia Here. Di certo il più diffuso tra gli utenti Firefox in quanto Mozilla ha potuto, in virtù di un accordo stipulato con Nokia stessa, preinstallarlo in tutti i suoi terminali. In primis notiamo come si tratti di un app sviluppata appositamente per il SO del Panda Rosso e non un semplice collegamento al sito web del servizio, cosa che ci garantisce un’attenzione alla qualità che non troviamo purtroppo in molti altri prodotti (tra i quali, come vedremo, Bing Maps).

Il peso è di circa 31MB, non poco per un app Firefox OS. Al primo avvio viene chiesto di accettare le condizioni di servizio e di poter accedere al servizio di geolocalizzazione. Fatto ciò, possiamo iniziare a esplorare!

La grafica è nel complesso curata, con il blu come colore caratterizzante e una certa attenzione ai dettagli. La reinderizzazione nello spostamento del puntatore e il touch stesso sono ben ottimizzati e possiamo avvertire una certa lentezza solo quando andiamo a ingrandire con le dita (problema sopperito dai tasti + e – presenti a lato). Sono disponibili tutti i servizi a cui siamo abituati: localizzazione della posizione attuale, possibilità di trovare un percorso, bookmark nei luoghi, la possibilità di cercare negozi o località nelle vicinanze.

Le mappe sono disponibili in tre versioni principali, quali classica, satellitare e con percorsi dei mezzi pubblici. E’ possibile accedere tramite il proprio account Facebook. Nel complesso l’app e molto buona, nonostante soffra di qualche lentezza. Gli utenti Android potrebbero reputarla un po macchinosa rispetto alla versione per il robottino verde, ma comunque ne apprezzerebbero la qualità.

bing-mapsBing Maps. In questo caso dobbiamo premettere che effettuiamo anche un passaggio di livello, purtroppo, tendente al basso. Infatti il software di Microsoft si limita a collegarsi alla pagina web bing.com, la quale soffre di un evidente scarso interesse da parte dell’azienda proprietaria Microsoft per la versione mobile del sito.

Il peso segnalatoci nel momento del download è di 43,35 KB, una discrepanza con Here che si spiega con quanto detto prima riguardo alla natura hosted dell’app stessa. La grafica, complice il recente acquisto di Nokia da parte di Microsoft, ricorda da vicino quella della rivale finnica, ma senza il blu dominante. La renderizzazione e lo zoom appaiono tutto sommato veloci, ma questo è assieme alla dimensione l’unico punto a favore della proposta dell’azienda di Bill Gates. Mancano, infatti, tutti i servizi usati abitualmente e presenti nella concorrenza, cosa che ne limita moltissimo l’utilità.

Inoltre usando le mappi satellitari risulta impossibile ingrandire, poiché dopo un certo zoom sgrana in maniera considerevole. In definitiva il consiglio che ci sentiamo di dare è di affidarsi alla soluzione di Nokia, che ad oggi è l’unica tra i grandi competitor in questo campo che ha realmente speso tempo e lavoro scommettendo sul futuro di Firefox OS.

E possiamo intanto aspettare che altri servizi, primo fra tutti Google Maps, scelgano di seguire l’azienda Finlandese.


Segui MVNO News anche su Google Newsclicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”. Non perdere nemmeno una notizia, i nostri approfondimenti e le anteprime esclusive, unisciti al nostro canale Telegram e alla community su Facebook Twitter. MVNO News è inoltre una comoda Web App gratuita, scaricala subito!

Commenta o Rispondi ad un commento..