Poste Italiane smentisce le indiscrezioni sulla vendita di PosteMobile


A riportare la notizia, o meglio i rumors, era stato il quotidiano economico finanziario Milano Finanza (ripreso questa mattina da corriere.it): Poste Italiane starebbero valutando il futuro di PosteMobile, la divisione di telefonia mobile, dove opera sfruttando la rete di Vodafone (per i vecchi clienti) e Wind (per le nuove attivazioni).

PosteMobile

Da Poste non si è fatta attendere la replica, affidata alle colonne de Il Sole 24 Ore di oggi, con cui viene smentita ogni ipotesi di cessione dell’asset (valutato, sempre secondo le indiscrezioni, tra i 350 e i 400 milioni di euro). Viene spiegato che “Fonti vicine all’Amministratore Delegato di Poste Italiane, Francesco Caio, hanno tuttavia ricordato che nel piano industriale quinquennale non è prevista alcuna dismissione di Poste Mobile”. Sempre sul quotidiano economico spiegano come gli analisti siano divisi su una eventuale vendita: c’è chi con la quotazione a Piazza Affari in cantiere vede con scetticismo questa operazione e chi invece è favorevole, considerando che la telefonia “non è tecnicamente un core business per il colosso pubblico”.

PosteMobile, va ricordato, è attualmente il primo operatore mobile virtuale in Italia per numero di clienti (oltre 3 milioni) e, persino le poste francesi si sono buttate nel business della telefonia mobile stimolati proprio dal successo ottenuto in questi anni in Italia. Insomma, cedere il più grande MVNO italiano ci sembra una scelta poco logica e per fortuna possiamo contare su una smentita ufficiale da parte di Poste Italiane.


Segui MVNO News anche su Google Newsclicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”. Non perdere nemmeno una notizia, i nostri approfondimenti e le anteprime esclusive, unisciti al nostro canale Telegram e alla community su Facebook Twitter. MVNO News è inoltre una comoda Web App gratuita, scaricala subito!

Commenta o Rispondi ad un commento..