Panasonic presenta il primo televisore Ultra HD Premium con Firefox OS 2.5


In mostra nell’edizione in corso del CES (Consumer Electronics Show) la nuova linea di televisori Ultra HD Premium DX900 di Panasonic, con interfaccia basata sull’ultima versione di Firefox OS (la 2.5), grazie alla quale gli utenti potranno trovare facilmente i loro canali preferiti, applicazioni (come Vimeo, Atari, AOL On, Giphy, Hubii), video e siti web in modo rapido, così come consultare i propri contenuti preferiti.

Le impostazioni iniziali prevedono le tre opzioni Live TV, Apps e Devices, ma è sempre possibile aggiungere alla propria home page qualsiasi app o contenuto. Questo aggiornamento permetterà a DX900 l’interazione tra Firefox e altre piattaforme. È il caso ad esempio della funzione “send to TV” che consentirà di condividere in modo facile i contenuti Web da Firefox per Android a Firefox OS su TV.

firefox-os-su-panasonic-dx900-uhd-tv

Si tratta del primo TV LCD LED esistente al mondo in grado di soddisfare i severi standard dettati dalla UHD Alliance nelle specifiche per l’Ultra HD Premium. I rigidi criteri imposti per la qualità video vertono su molteplici aspetti, come la risoluzione e la precisione dell’immagine, l’High Dynamic Range (HDR) e l’ampio gamut cromatico.

Per essere certi che il DX900 fosse assolutamente all’altezza della sfida, i progettisti Panasonic hanno sviluppato innovazioni hardware e software che elevano la qualità di immagine LCD a livelli mai visti. Nel DX900, per la prima volta, l’estrema luminosità offerta dalla tecnologia LCD si unisce al contrasto ed alla risposta sui neri dei celebri TV al plasma Panasonic.

panasonic-dx900-firefox-768x382

Secondo Panasonic “Nessuno ha mai dubitato che l’estrema luminosità degli schermi LCD potesse essere all’altezza dell’High Dynamic Range (HDR), il più evoluto e sempre più diffuso formato di immagine. C’erano però perplessità sul fatto che gli LCD potessero fornire i picchi di luminosità HDR, senza compromettere la resa nelle aree più scure dell’immagine. Il DX900 dimostra che un LCD può unire elevatissima luminosità e livelli profondi di nero in una stupefacente esperienza HDR, grazie soprattutto alla sua nuova tecnologia Local Dimming con struttura a nido d’ape.

L’originale design del nuovo pannello LCD divide l’immagine in centinaia di zone di illuminazione controllate individualmente, rigorosamente isolate una dall’altra per garantire che tra loro non vi sia la benché minima dispersione luminosa. Il risultato è un’immagine capace di contenere contemporaneamente picchi estremi di luminosità e neri profondi, senza l’alone luminoso o l’effetto “bloom” che la tecnologia LCD normalmente produce attorno agli oggetti più brillanti.

Il design del nuovo pannello è inoltre in grado di fornire vertici di luminosità su un’area dello schermo maggiore di quella di un TV LCD HDR convenzionale. Panasonic calcola che DX900 possa raggiungere un livello di 1000 nits (candele al metro quadro) su una porzione di schermo molto più ampia rispetto ad altri schermi HDR presentati sino ad oggi, offrendo un’immagine molto più viva e dinamica, che sprigiona effettivamente tutto il potenziale spettacolare dell’HDR.

Panasonic ha implementato nel top di gamma Viera 2016 il nuovo Panasonic HCX+ (Hollywood Cinema eXperience plus). Questo processore all’avanguardia agisce con maggiore qualità e precisione del precedente Studio Master 4K e fornisce immagini che riproducono fedelmente lo standard video Rec 709 pre-HDR. L’HCX+ presenta una versione potenziata del sistema 3D Look Up Table, già in dotazione agli acclamati TV LCD Panasonic top della gamma 2015, coprendo ben 8000 punti di riferimento di registro (un numero 40 volte superiore a quello di un TV tradizionale).

Per potenziare ulteriormente la precisione cromatica sullo schermo, Panasonic ha aggiunto un nuovo algoritmo di compensazione del colore.  Ciò significa che il DX900 è in grado di riprodurre sfumature e tonalità cromatiche nello spazio dello standard Rec 709, a qualsiasi livello di luminosità. La precisione è tale che le immagini hanno una fedeltà equivalente a quella che sino ad ora era possibile solo sui costosissimi schermi master adottati dagli studi professionali.

Il Panasonic DX900 ha guadagnato anche la Certificazione 4K dall’agenzia THX di controllo della qualità famosa per la sua indipendenza di valutazione. E’ un riconoscimento alla qualità ed alla precisione di immagine che solo pochi TV di altissimo livello riescono ad ottenere. DX900 sarà commercializzato nel mercato italiano a partire da fine Febbraio, nei formati da 65 pollici e 58 pollici.

via Panasonic

Advertisements