Fusione Wind-3: l’OK della UE già prossima settimana. Free Mobile sbarca in Italia


Wind (Vimpelcoml Ltd.) e 3 Italia (CK Hutchison Holdings Ltd.) potrebbero ottenere l’approvazione alla fusione da parte della Commissione Europea per creare il più grande operatore mobile d’Italia già la prossima settimana, con largo anticipo rispetto alla data che inizialmente era stata stabilita (8 settembre).

Fusione Wind 3

Questa l’indiscrezione lanciata da Bloomberg (citando come fonte una persona direttamente coinvolta nella trattativa), che riferisce come il commissario UE alla concorrenza Margrethe Vestager con ogni probabilità terrà una conferenza stampa – appunto la prossima settimana – per annunciare l’approvazione della fusione e la firma delle concessioni dei due operatori al nuovo entrante: Iliad (Free Mobile).

Free

E’ ormai quindi questione di pochi giorni e, salvo smentite, la Commissione Europea confermerà l’OK alla fusione tra Wind e 3 Italia e lo sbarco nel nostro Paese di Free Mobile.

L’operazione, del valore di 7,9 miliardi di euro, permetterà alle due società un risparmio annuo di 700 milioni di euro e la nascita di un operatore più forte e più efficiente che potrà affrontare meglio la concorrenza di TIM, Vodafone e del nuovo entrante Free Mobile (a cui andrà parte delle frequenze che Wind e 3 hanno concesso durante la trattativa con la Commissione Europea).