Fusione Wind-3: il via libera potrebbe arrivare il 1° Settembre!


I giochi stanno finalmente per chiudersi. L’annuncio della commissaria europea Margrethe Vestager sull’approvazione (o meno) della fusione tra Wind e 3 potrebbe arrivare domani, 1° settembre. Fonti del settore vicine alla Vestager darebbero come certo al 95% il fatto che domani ci sarà l’annuncio con l’approvazione da parte della Commissione Europea alla fusione Wind-3 e la nascita del più grande operatore telefonico d’Italia.

Fusione Wind 3

 

 

Se l’indiscrezione sull’approvazione si confermerà veritiera, il nuovo operatore mobile deterrà una quota di mercato del 33,7%, seguito da TIM (32,4%) e Vodafone (26,4%).

La fusione darà anche il via all’ingresso di Free (gruppo Iliad) sul mercato italiano, sfruttando sin da subito parte delle frequenze cedute da Wind e Tre (condizione vincolante per l’approvazione della fusione da parte della Commissione Europea). L’amministratore delegato di Iliad, da parte sua ha già fatto sapere che per lo sbarco in Italia verrà utilizzato un modello di business tanto aggressivo tanto quello francese (qui l’articolo con tutti i dettagli). E visti i risultati in patria, è facile credergli.

** Ufficiale. Fusione confermata il 1° settembre 2016! Qui tutti i dettagli e il comunicato ufficiale **