Iliad (Free): crescono utili e clienti. Lancio in Italia in tempi brevi


Francia: l’operatore di telefonia mobile, fissa e internet Free (del gruppo Iliad) ha annunciato oggi i dati finanziari relativi al primo semestre 2016. Aumenta del 17% l’utile netto nei primi sei mesi di quest’anno, a 190 milioni di euro, così come aumenta il numero di clienti: +400mila nella telefonia mobile (Free Mobile) e +123mila nel fisso (tutti al netto di portabilità in uscita e disattivazioni).

Free

Mobile. Il gruppo è il quarto operatore in termini di utenti nella telefonia mobile con 12 milioni di utenti (12.080.000 per la precisione) e una quota di mercato del 17,4%, ottenuta in soli 4 anni (lo ricordiamo, Free ha debuttato in Francia nel gennaio 2012).

Per rendere l’idea dell’importante crescita avuta in così poco tempo, basti pensare che da noi, il quarto operatore mobile (ovvero 3 Italia) lanciato nel 2002, ad oggi dopo 14 anni di attività conta 10.5 milioni di utenti e poco più del 10% di quota di mercato (al 30 giugno 2016).

I clienti sotto rete LTE/4G hanno raggiunto quota 4.7 milioni. Free Mobile è anche l’operatore che ha registrato il più alto consumo di traffico dati su rete 4G in Francia: una media di 3.9 Giga al mese per cliente. La copertura 4G ha raggiunto il 69% della popolazione e arriverà al 75% per la fine dell’anno in corso, grazie ad un ingente investimento su nuove frequenze 1800 e 700 Mhz. Per quanto riguarda invece il 3G, al momento raggiunge l’85% della popolazione (e prosegue naturalmente il roaming su Orange nelle zone scoperte).

Sul fisso, Free comunica di aver guadagnato 123.000 nuovi abbonati (al netto delle disattivazioni) per il primo semestre, portandosi a quota 6.261.000 clienti, sorpassando così SFR (6,23 milioni di abbonati alla fine di giugno) e diventando il secondo operatore in Francia per quanto riguarda la telefonia fissa.

Operatore Numero clienti  Quota di mercato
Orange 10.9 milioni 41.5%
Iliad 6.26 milioni 23.8%
SFR 6.23 milioni 23.7%
Bouygues 2.9 milioni 11.1%

Investimenti in Italia. Maxime Lombardini, amministratore delegato della società, ha fatto sapere che Free è in procinto di lanciarsi in Italia, confermando che la Commissione Europea dovrebbe pronunciarsi sull’OK alla fusione Wind-3 in questi giorni (annuncio che potrebbe arrivare già questo primo settembre).