Cattaneo (TI): Xavier Niel (Iliad/Free) ha perso l’elemento sorpresa


In una intervista del Financial Times di oggi (lo ricordiamo, si tratta del principale quotidiano economico-finanziario del Regno Unito) all’AD di Telecom Italia – Flavio Cattaneo – vengono toccati vari temi. Tra questi, le prossime sfide che attendono l’ex monopolista, dall’ingresso di Enel nella fibra ottica – con il progetto Open Fiber – al lancio di Iliad (la società francese di proprietà di Xavier Niel) nella telefonia mobile e l’incognita TIM in Brasile (dove il gruppo realizza circa il 20% dei ricavi).

Per quanto riguarda TIM Brasil, Cattaneo ribadisce che nonostante le voci ormai di lunga data, non c’è nessuna prospettiva di vendita o fusione con un’altra realtà del Paese. Sulla questione Enel taglia corto, “Siamo già lì”, dice, riferito al recente accordo con la rivale Fastweb per creare un servizio che porti banda larga in fibra direttamente in casa (FTTH – fiber to the home) in 29 città d’Italia.

Free

Si passa poi a Niel, fondatore di quella Iliad, società di tlc francese, che presto sbarcherà in Italia con Free Mobile, il nuovo quarto operatore mobile del Paese. Per Cattaneo, “Xavier Niel sta facendo un buon lavoro in Francia(riferito agli ottimi risultati e la quota di mercato raggiunta oltralpe), ma in Italia “ha perso il suo elemento di sorpresa“.

Per l’AD di Telecom Italia “Per lui qui non sarà così facile come in Francia. Ci stiamo preparando” e fa notare come il ricavo medio di Telecom Italia per utente (ARPU) sia già inferiore a quello di Free del signor Niel. Inoltre, per gli analisti nel nostro Paese ci sarebbe poco spazio per una rinnovata “guerra dei prezzi”.

Effettivamente il fondatore di Free avrà anche perso il suo fattore sorpresa, visto che il lancio non sarà prima di metà 2017, ma è anche noto per essere un uomo d’affari e imprenditore che ama stravolgere le regole e sorprendere (in Francia ne sanno qualcosa). Ma soprattutto, con i recenti rincari e rimodulazioni dei quattro tre “big” di casa nostra, non è detto che alla fine più che ostacolarlo, gli stiano servendo milioni di clienti su un piatto d’argento.


Segui MVNO News anche su Google Newsclicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”. Non perdere nemmeno una notizia, i nostri approfondimenti e le anteprime esclusive, unisciti al nostro canale Telegram e alla community su Facebook Twitter. MVNO News è inoltre una comoda Web App gratuita, scaricala subito!

Commenta o Rispondi ad un commento..