Vuoi aprire un MVNO? In Austria con la 3 costa meno


E’ in continuo fermento il mondo delle tlc in Austria, in particolar modo per i MVNO (Mobile Virtual Network Operator). Dal 2014 ad oggi si contano ben 13 nuovi operatori “virtuali”, di questi alcuni con ottimi riscontri in termini di acquisizione clienti, che aggiunti a quelli già operanti, raggiungono quota 36.

Tra tutti va segnalato il successo di HOT Telekom (della Hofer Telekom, la filiale austriaca del colosso dei discount Aldi Sud, con Ventocom GmbH come MVNE), che nel primo anno di vita aveva conquistato ben mezzo milione di clienti, arrivati a quota 700.000 a fine 2016. E le tariffe non sono molto distanti da quelle italiane: ad esempio 1.000 minuti (o SMS) e 3 GB in LTE costano 9.90 euro al mese, che diventano 13.90 euro se si sale a 6 GB/mese oppure 5.90 euro/mese per soli 3 GB di traffico dati sempre in LTE.

L’apertura del mercato agli operatori mobili virtuali si è avuta sostanzialmente dopo l’acquisizione di Orange Austria da parte della 3 (Hutchison Drei Austria). Per evitare il rischio di un aumento dei prezzi e minor concorrenza, la Commissione Europea accettò i diversi impegni proposti da 3 Austria per non vedersi rifiutata l’acquisizione (qualcosa di simile a quanto successo in Italia recentemente con la fusione tra Wind e 3).

Tra questi l’apertura della propria rete fino a 16 operatori mobili virtuali nel corso dei 10 anni a seguire. Successivamente anche T-Mobile Austria e A1 Telekom aprirono ai MVNO, portando all’attuale situazione, con 36 operatori mobili attivi in un Paese con 8.7 milioni di abitanti (il confronto con l’Italia, con una popolazione di circa 7 volte superiore a quella austriaca e un numero di MVNO nettamente inferiore, fa riflettere).

Telefonia Mobile Austria II Trim. 2016

Quota di mercato principali operatori di rete e MVNO e Air Time Reseller – II Trimestre 2016

Il mercato austriaco. Al secondo trimestre 2016 (secondo gli ultimi dati della RTR, l’authority austriaca delle tlc), A1 Telekom è il primo operatore mobile con il 40.1% di quota di mercato, seguito da 3 Austria (28%) e T- Mobile Austria (27.3%). Il totale degli operatori mobili virtuali (MVNO e ATR MVNO) conquista il 4.5% di quota di mercato.

Ma quanto costa lanciarsi nel business di MVNO (o di reseller) in Austria? A svelare i prezzi – pacchetto “chiavi in mano” – è lo stesso sito web della 3. Lanciarsi come operatore mobile virtuale non richiede investimenti nelle infrastrutture di trasmissione (perché ci si appoggia a quelle di uno degli operatori di rete esistenti) e per una azienda significa un investimento potenziale di circa un milione di euro (questo almeno conti alla mano, secondo quanto riferisce il quotidiano austriaco Der Standard) con cui coprire i costi per la gestione della fatturazione, tecnologia, marketing, customer service e vendite.

In ogni caso, come spiegato nelle condizioni contrattuali proposte da 3 Austria, si parte dai 200mila euro pagabili in due (comode) rate: la prima alla firma dell’accordo e la seconda entro 9 mesi o al lancio del proprio MVNO, a cui poi si aggiungeranno i costi per i minuti, gli SMS e il traffico che si andrà ad acquistare. A questo link il pdf con le condizioni nel dettaglio.

H3G may charge the MVNO a set-up fee of up to €200,000, payable in two equal instalments. The first instalment shall be payable on signature of the MVNO Agreement and the second instalment shall be payable on the earlier of the commercial launch by the MVNO of its retail services and 9 months from the signature of the MVNO Agreement.


Segui MVNO News anche su Google Newsclicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”. Non perdere nemmeno una notizia, i nostri approfondimenti e le anteprime esclusive, unisciti al nostro canale Telegram e alla community su Facebook Twitter. MVNO News è inoltre una comoda Web App gratuita, scaricala subito!

Commenta o Rispondi ad un commento..