Roaming in UE: aderisce anche Kena Mobile dal 15 giugno 2017


Prosegue il nostro viaggio tra gli operatori mobili virtuali (MVNO) italiani che hanno deciso di adeguarsi fin da subito alla nuova normativa sul roaming in UE, con qualche piccola eccezione, come abbiamo visto proprio oggi con Lycamobile.

Kena Mobile Roaming UE

Tra le conferme di adesione, oltre i già citati CoopVoce, PosteMobile e Fastweb Mobile, anche Kena Mobile. L’operatore low cost, o meglio “no frills”, di Telecom Italia ha infatti deciso di adeguarsi alla nuova normativa europea sul roaming e dal prossimo 15 giugno permetterà a tutti i suoi clienti di sfruttare i minuti, gli SMS e i MB/GB delle proprie offerte, anche all’estero, nei 31 Paesi dove l’accordo è operativo.

Nel frattempo, in attesa dell’entrata in vigore effettiva della normativa, chi si recherà nei Paesi dell’Unione Europea, potrà sfruttare i bundle attivi sulla propria utenza, con un piccolo sovrapprezzo. Nello specifico:

  • 6 centesimi al minuto per le chiamate;
  • 2 centesimi per ogni singolo SMS;
  • 8 centesimi per ogni MB di traffico dati effettuato.

Kena Mobile si adegua dunque alla nuova normativa e lo fa aderendo con tutte le offerte a pacchetto e la tariffa base proposte ai propri clienti.

A questo link trovate la nostra sezione dedicata con l’aggiornamento della situazione da qui al 15 giugno e l’elenco di tutti gli operatori mobili virtuali che hanno deciso di aderire alla nuova normativa.

Roaming UE e MVNO


Non perdere nemmeno una notizia, unisciti al nostro canale Telegram  oppure seguici su Facebook o su Twitter | Google+