PosteMobile, rimodulazioni per alcuni piani tariffari di clienti “silenti”


Sono partiti da diversi giorni alcuni SMS diretti a clienti PosteMobile con attivo il piano CONvenienza, che prevede una tariffazione da 11,09 centesimi di euro al minuto verso tutte le numerazioni nazionali (SMS a 11,09 centesimi ad invio).

PosteMobile: dal 18/09/2017 parli a 7 cent/min senza scatto alla risposta, con un costo di soli 1 €/settimana. Hai diritto di recedere o a passare ad altro operatore senza penali. Info al 160 e su postemobile.it

Anche se citato dagli  SMS, sul sito web dell’operatore al momento non è ancora riportato nulla su questa modifica, ma grazie a contatti interni all’azienda siamo riusciti a scoprire che la rimodulazione non riguarderà – almeno per il momento – tutti i clienti con attiva la tariffa CONvenienza, ma solamente quelli “silenti”, ovvero chi non sta usando più la propria SIM PosteMobile da diversi mesi (in alcuni casi anche oltre il dodicesimo mese, quando la SIM in teoria dovrebbe essere disabilitata, ma come abbiamo scritto anche in passato, non è difficile trovare utenze PosteMobile ancora attive anche dopo il tredicesimo mese di mancato utilizzo).

LEGGI ANCHE: I vostri Speedtest su rete PosteMobile (3G/4G)

Indubbiamente in questo modo sarà possibile fare “cassa” con utenze PosteMobile non più utilizzate o dimenticate nel cassetto, ma che abbiano ancora del credito disponibile, erodendolo settimana dopo settimana fino al suo esaurimento.

Questa modifica con molta probabilità potrebbe coinvolgere anche altri piani tariffari – vecchi e nuovi – che non prevedono un canone settimanale su SIM “silenti”.

Siete clienti PosteMobile e avete ricevuto anche voi questo SMS sul vostro numero? Segnalatecelo nei commenti.


Non perdere nemmeno una notizia, unisciti al nostro canale Telegram  oppure seguici su Facebook o su Twitter | Google+

Advertisements

7 Risposte

  1. Enrico ha detto:

    Io ti consiglio noitel peró anche coop voce non é male

  2. Enrico ha detto:

    É vergognoso far cassa rimodulare ai clienti che non rendono come altri!

  3. Incavolator ha detto:

    Dovrebbe intervenire l antitrust. Perché se uno ha una sim nel cassetto e normalmente ricaricata con un suo credito questa deve essere vittima di addebiti ingiustificati. Dovrebbero non permettere il tacito assenso.Questo mi è già successo con vari operatori e quindi sono migrato a coopvoce fra le più serie del momento. Come stanno perdendo milioni di clienti tre e wind penso che anche postemobile non avrà vita facile con aumenti ingiustificati.

  4. patel ha detto:

    meglio coopvoce o Noitel ?

  5. dobale ha detto:

    Poste mobile il più grande MVNO italiano, su rete wind, con offerte pacchetti a 28gg. Per me può chiudere domani mattina! Le solite rimodulazioni per fare cassa.

  6. Francesco ha detto:

    Mi è arrivato l’SMS settimana scorsa, visto per puro caso, utilizzando quel numero su un cronotermostato. Col cavolo che vado a regalargli 1 euro a settimana, ma sono impazziti?!

  7. AndreA ha detto:

    Già scelto a quale operatore passerò la mia utenza PosteMobile (ex CONvenienza). In settimana o al più tardi la prossima, MNP verso CoopVoce, così sono tranquillo per due anni dall’attivazione, anche se userò sporadicamente la SIM, senza dover regalare 4 euro e più al mese a nessuno. Scandalosi come sempre.

Dì la tua o Rispondi ad un commento..