Per Bouygues Telecom, Iliad provocherà una “carneficina” tra le telco italiane!


Se c’è qualcuno che ha vissuto a proprie spese, o meglio sulle spalle del gruppo che porta il suo cognome, quanto può essere stato dirompente l’arrivo di Free Mobile (Iliad) nel mercato della telefonia francese, questo è indubbiamente Martin Bouygues.

Il CEO di Bouygues Telecom, terzo operatore mobile in Francia per numero di clienti, ha vissuto un periodo di crisi subito dopo il lancio di Free Mobile e oggi, in una intervista al quotidiano Les Echos ha detto la sua anche sull’ormai prossimo lancio in Italia del concorrente.

Per prima cosa ha sottolineato come il nuovo quarto operatore mobile italiano ha ottenuto delle condizioni normative incredibili (dalle frequenze al roaming in 3G/4G sulla rete del concorrente per 5 anni, prorogabile di altri 5), aggiungendo in tono ironico “mi sorprenderebbe se Iliad migliorasse la situazione del mercato italiano”.

Questo per spiegare come sia convinto che in Italia si ripeterà quanto già successo in Francia, dove la stessa Bouygues Telecom passò un periodo di crisi subito dopo il lancio di Free Mobile.

Sempre dal quotidiano economico francese trapela un’altra affermazione proveniente dai vertici di Bouygues Telecom, anche se non è stato confermato se dallo stesso CEO – con una previsione davvero poco incoraggiante per i competitor italiani:

Sarà una carneficina per le altre società di telecomunicazioni!

Se queste sono le premesse, si prevedono tempi duri per i tre gestori di rete italiani e purtroppo ancora di più per i tanti MVNO attivi in Italia che potrebbero non resistere ad una guerra dei prezzi al ribasso.

LEGGI ANCHE: MVNO a rischio con l’arrivo di Iliad?

via universofree.com


Non perdere nemmeno una notizia, unisciti al nostro canale Telegram  oppure seguici su Facebook o su Twitter | Google+

4 Risposte

  1. Felix ha detto:

    Ci sono investimenti di miliardi di euro e voi li paragonate ai radioamatori?Buttate gli smartphone e comunicate con i baracchini se è la stessa cosa.Aria fritta ….
    come si fa a definire aria fritta le tecnologie che negli ultimi anni ci hanno cambiato la vita e che ancora la cambieranno per i prossimi 2 o 3 decenni.

    • Marcolino ha detto:

      Tutte queste tecnologie come la powerline erano già usate nei treni negli anni 50 per comunicare con le stazioni tramite la linea elettrica, dimmi te cosa ci stanno vendendo di nuovo! Gli investimenti che fanno e per gestire le loro torri e il personale. Di nuovo ci danno solo tecnologie migliorate, ma che esistono dai tempi di Marconi! Pertanto il ricavo è enorme, e per me restano venditori di aria fritta filibustieri.

  2. enrico ha detto:

    lo spero di cuore ed anzi che falliscano pure tutte!!!

  3. Marcolino ha detto:

    W Iliad, speriamo che faccia abbassare le penne a questi venditori di aria fritta filibustieri! Basta pensare se prendi la licenza da radioamatore tipo 30 euro tasse annue posso parlare H24 a costo zero, allora questi gestori filibustieri di telefonia mobile mi vendono il nulla? La telefonia mobile non è altro che il vecchio e caro baracchino, ricordate? Brecco sul canale, roger bip!! Con terminali più evoluti del caro woki toki cercate su google e poi ditemi se non sono uguali ai telefonini! perciò le loro tariffe da 10 euro mese che sembrano poco viste in quest’ottica sono un enormità per il costo zero che ha la singola telefonata pagata a peso d’oro, perciò benvenuta Iliad in Italia con ho. :-) secondo me non fallirà nessuno ma faranno pagare il giusto senza penali o spese nascoste che ti mangiano il credito, e i filibustieri dovranno abbassare le penne se vorranno stare sul mercato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: