DIGI Mobil apre al 4G (ma in Spagna). Presto anche in Italia?


La rete 4G/LTE è ormai disponibile da diversi anni con tutti i gestori mobili italiani infrastrutturati (Wind Tre, TIM e Vodafone), mentre il discorso è più articolato per quanto riguarda gli operatori mobili virtuali (MVNO), dove al momento sono pochi quelli che permettono l’accesso a questa tecnologia.

Tra chi ancora non ha aperto al 4G c’è anche DIGI Mobil Italia, l’operatore mobile virtuale del gruppo RCS&RDS (Romania) presente non solo in Italia, ma anche in Spagna con lo stesso brand (il gruppo è presente anche in altri Paesi del Sud Est Europa).

Proprio in territorio spagnolo DIGI Mobil ha deciso di aprire l’accesso alla rete veloce di Movistar (l’operatore a cui si appoggia), ora disponibile su tutte le offerte e piani tariffari (nell’immagine a seguire, i pacchetti attualmente proposti in Spagna).

Tariffe DIGI Mobil Spagna

I clienti DIGI Mobil Spagna da questo 4 ottobre hanno dunque finalmente accesso alla rete 4G, senza dover effettuare nessuna modifica o sostituire la SIM. L’abilitazione infatti è automatica per tutti i clienti di questo operatore mobile virtuale e non ci saranno variazioni o rincari nelle tariffe.

Un po’ come successo in Italia per Lycamobile (diretto concorrente per DIGI Mobil) che ha aperto alla rete 4G proprio di recente (qui il nostro articolo dedicato).

L’unica cosa che al momento accomuna i clienti spagnoli con quelli italiani, è la decisione di non aderire al roaming in UE (Roaming Like At Home), con la deroga di un anno ottenuta dall’AGCOM proprio questa estate.

Nel frattempo in Spagna DIGI Mobil sta godendo di un periodo di successo: da questa estate infatti le portabilità del numero da altro operatore registrano numeri invidiabili (ad esempio, con gli ultimi dati disponibili relativi ad agosto, DIGI Mobil ha visto oltre 13.000 linee in entrata, in assoluto uno dei migliori risultati tra tutti gli operatori mobili virtuali).

Per ora nessun segnale da parte del gruppo sull’apertura al 4G anche per il mercato italiano (dove questo MVNO “etnico” opera sotto rete TIM) ma chissà che non cambi presto qualcosa anche da noi.


Non perderti nemmeno una notizia e le nostre anteprime esclusive, unisciti al canale Telegram oppure seguici su Facebook Twitter o Google+

Advertisements

Dì la tua o Rispondi ad un commento..