Via libera all’emendamento che ripristina la fatturazione mensile per tutti gli operatori


E’ arrivato nel pomeriggio di oggi – 14 novembre 2017 – il via libera in Commissione Bilancio del Senato all’emendamento al Dl Fiscale che ripristina l’obbligo di fatturazione mensile per le per le imprese telefoniche, tv e servizi di comunicazione elettronica.

Gli operatori che non si adeguano entro 120 giorni dall’entrata in vigore della legge alle nuove scadenze, continuando ad applicare la fatturazione a 28 giorni, dovranno rimborsare i clienti con un indennizzo di 50 euro.

Non solo, l’importo subisce una maggiorazione di un euro “per ogni giorno successivo alla scadenza del termine assegnato dall’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni”.

Come riportato nell’emendamento, il periodo mensile o i suoi multipli costituisce “standard minimo nelle condizioni generali di contratto e nella Carta dei servizi” dei vari operatori.

Il tutto riguarderà sia i principali gestori di rete (Wind Tre, TIM  e Vodafone), che ormai da tempo hanno applicato la famosa “tredicesima”, che diversi MVNO che hanno seguito l’esempio, come PosteMobile, Fastweb Mobile (che ha già annunciato il ritorno alla fatturazione mensile dal 2018), Tiscali Mobile, 1Mobile

Presto dovranno tutti adeguarsi alla fatturazione mensile, sperando di non assistere a nuovi aumenti delle tariffe e delle opzioni da parte di tanti operatori che in questi due anni hanno ottenuto maggiori introiti da questa scelta tanto invisa dai consumatori.

via telefonia.today


Segui MVNO News anche su Google Newsclicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”. Non perdere nemmeno una notizia, i nostri approfondimenti e le anteprime esclusive, unisciti al nostro canale Telegram e alla community su Facebook Twitter. MVNO News è inoltre una comoda Web App gratuita, scaricala subito!

Commenta o Rispondi ad un commento..