Tre all’attacco dei MVNO (e TIM) con PLAY GT7 Super e PLAY GT9


Disponibili da oggi le nuove offerte di 3 Italia che mirano direttamente ai clienti di tutti gli operatori mobili virtuali italiani (MVNO) e di TIM.  Fa eccezione solo PosteMobile, che lo ricordiamo opera sotto rete Wind Tre.

Sono attivabili direttamente nei negozi Tre le nuove offerte PLAY GT7 Super e PLAY GT9, che prevedono:

  • PLAY GT7 Super – 1.000 minuti di chiamate verso tutte le numerazioni nazionali e 10 Giga di traffico internet al costo di 7 euro ogni 4 settimane. Le soglie e gli addebiti sono su base settimanale (250 minuti e 2,5 Giga a 1,75 euro ogni 7 giorni).
  • PLAY GT9 – 1.000 minuti di chiamate verso tutte le numerazioni nazionali e 20 Giga di traffico internet al costo di 9 euro ogni 4 settimane. Le soglie e gli addebiti sono su base settimanale (250 minuti e 5 Giga a 2,25 euro ogni 7 giorni).

L’opzione LTE/4G è in promozione fino al 31 maggio 2018 a zero euro, successivamente tornerà a costare 1 euro al mese, che si aggiunge quindi al costo dell’offerta PLAY attiva sulla linea.

In caso di superamento delle soglie settimanali, vengono applicate le seguenti tariffe a consumo: 29 centesimi al minuto per le chiamate nazionali (senza scatto alla risposta); 29 centesimi di euro per ogni SMS inviato e 20 centesimi per ogni MB di traffico generato.

Offerte che rispecchiano quelle lanciate proprio oggi anche da Wind, con la differenza delle soglie e addebiti settimanali per chi sceglie Tre. Difficile capire la scelta di tenere due brand separati per le stesse offerte, ora che di fatto il gruppo è uno solo, in ogni caso si tratta dell’ennesimo tentativo di conquistare i clienti degli operatori mobili virtuali, con promo Ad Hoc.

Promozioni che, come abbiamo ribadito più volte e non ci stancheremo mai di ripetere, sono difficilmente riproponibili dai MVNO (per gli alti costi dei pacchetti di minuti, SMS e traffico dati che acquistano dall’operatore di rete) e non fanno che mettere in difficoltà queste realtà, a cui si aggiungerà l’arrivo del gruppo Iliad nel 2018.

via telefonia.today


Non perdere nemmeno una notizia, unisciti al nostro canale Telegram per ricevere una notifica immediata per ogni nuova pubblicazione e seguici su Facebook Twitter e Google+. Se hai trovato interessante questo articolo, condividilo sui tuoi canali social preferiti!