MVNO: ecco quelli che più sono cresciuti nel corso del 2017


Quali sono gli operatori mobili virtuali (MVNO) che più sono cresciuti in questo 2017 (o che hanno subito un calo)? Con tutti i dati a nostra disposizione, abbiamo provato a tirare le somme sulle realtà più importanti.

Fastweb Mobile Tiscali Mobile

MVNO che crescono nel 2017

Partendo dai dati dell’AGCOM, in un confronto che è possibile solo sui primi 6 mesi di questo 2017 (i dati aggiornati al 30 settembre non sono ancora stati pubblicati), scopriamo che Fastweb Mobile ha avuto una importante crescita, toccando un +20% sul numero di linee totali. Il passaggio a Full MVNO e la nuova offerta tariffaria ha portato un ottimo risultato per il gruppo controllato dagli svizzeri di Swisscom.

Crescita anche per Lycamobile, che segna un +10% e per CoopVoce, che vede un lieve aumento del numero totale di linee (+1,6%). Da segnalare anche la buona performance di Tiscali Mobile che segna un +56% nei primi nove mesi di questo 2017.

Secondo i dati pubblicati dal gruppo e dalle ultime dichiarazioni dell’AD Ruggiero, Tiscali Mobile è passata da un parco linee di 166.000 unità di fine 2016 alle 260.000 di ottobre 2017 (erano 202.000 a fine giugno 2017, segnando un +21% nei soli primi sei mesi di quest’anno). Una crescita così non si è mai vista per questo operatore mobile virtuale, dalla sua nascita nel marzo del 2009.

MVNO stabili nel 2017

PosteMobile, il principale MVNO del nostro Paese risente invece della concorrenza (come dichiarato dallo stesso gruppo nella semestrale al 30 giugno 2017) e rimane con un parco linee piuttosto stabile (-1% nei primi sei mesi dell’anno secondo i dati AGCOM).

Se prendiamo in esame invece i dati pubblicati dal gruppo Poste Italiane e aggiornati al 30 settembre 2017, nei primi 9 mesi dell’anno PosteMobile è passata da una giacenza media di 3.650.000 linee a fine dicembre 2016 ai 3.658.000 di fine settembre 2017. Sostanzialmente anche in questo caso possiamo parlare di piena stabilità (+0,2%) visto il numero irrisorio di linee coinvolte.

MVNO in perdita nel 2017

Da segnalare sicuramente la performance negativa di ERG Mobile, che nei soli primi sei mesi dell’anno ha visto un calo importante (-62%), passando da 430.700 linee di fine dicembre 2016 alle 161.733 di fine giugno 2017.

Inoltre, con la vendita di Total Erg al gruppo API, questo 2018 potrebbe regalarci qualche sorpresa, come una possibile chiusura. Il cambio di insegna in IP delle stazioni di servizio TotalErg è previsto entro 20 mesi,  quindi bisognerà capire cosa verrà fatto di ERG Mobile.

Per tutti i dati aggiornati sul numero di linee dei MVNO italiani, potete consultare come sempre la nostra sezione dedicata, aggiornata continuamente dalla nostra redazione.


Non perdere nemmeno una notizia, unisciti al nostro canale Telegram per ricevere una notifica immediata per ogni nuova pubblicazione e seguici su Facebook Twitter e Google+

3 Risposte

  1. Luca Giglioni ha detto:

    Ho avuto modo di sperimentare Lycamobile (con le nuove offerte per l’Italia) e CoopVoce… Due compagnie efficenti che non mi hanno dato sorprese, veramente in gamba

  2. Luca82 ha detto:

    Buon anno a tutti… Un 2018 ricco di offerte low cost e operatori efficienti ;-)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: