Calcagno (Fastweb): in tre anni 4 milioni di clienti convergenti. Niente brand low cost come Kena Mobile di TIM


Il 2017 per Fastweb si è chiuso più che bene, con una crescita dei ricavi  che ha segnato un +8%, così come accade da ben 18 trimestri anche sul fronte del numero di clienti.

E per il futuro? C’è tanta banda ultralarga, sia nel fisso che nel mobile. E proprio su quest’ultimo fronte, i risultati raggiunti nel 2017 parlano chiaro: oltre 1 milione di clienti(1.065.000) e una crescita del 50% nel 2017, rispetto ad un anno prima.

Prosegue inoltre la sperimentazione per quanto riguarda il 5G con un importante obiettivo finale, che l’AD Alberto Calcagno ha spiegato sulle pagine del quotidiano La Stampa (l’edizione attualmente in edicola): avere la stessa potenza della fibra anche in mobilità.

Non ci interessa scalare la classifica degli operatori mobili. Il 5G ci darà l’opportunità di diventare il primo operatore convergente fisso-mobile, accompagnando l’utente in casa e fuori.

Poi parla di numeri, quelli che Fastweb Mobile (lo ricordiamo, opera come Full MVNO su rete TIM) dovrebbe raggiungere nei prossimi anni:

Abbiamo un milione di clienti nel mobile, puntiamo a una quota di mercato del 5% ossia raggiungere in tre anni quota 4 milioni di clienti convergenti

E alla domanda se svilupperanno un brand low cost come fatto da TIM con Kena Mobile, Calcagno risponde:

No, noi ci vogliamo differenziare per la qualità dei servizi che offriamo e per la trasparenza che garantiamo. Troppo spesso c’è un rapporto opaco tra compagnie e clienti. Noi abbiamo voluto rinsaldare il rapporto di fiducia, cancellando tutti i costi nascosti.

In Italia i clienti spesso pagano per i servizi ancillari (la segreteria telefonica, per esempio) che credono inclusi nell’abbonamento. Un giro d’affari da 2 miliardi di euro che non ha ragione di esistere.

Ma non mancano anche domande sullo sbarco dei francesi di Iliad e la netta smentita delle voci su un possibile interesse per Tiscali

Iliad avrà un impatto sul mercato, certo. I francesi si presenteranno con pacchetti competitivi, ma si concentreranno solo sul mercato mobile che da solo non ci interessa

Su Tiscali non c’è nessuna discussione in corso

A parte le smentite di turno, sarà realmente così sul fronte Tiscali o qualcosa bolle in pentola?


Non perdere nemmeno una notizia, unisciti alle oltre 1.320 persone che hanno scelto di ricevere le notifiche in tempo reale con il nostro canale Telegram oppure seguici su Facebook Twitter e Google+

Advertisements

4 Risposte

  1. Cri ha detto:

    Meritano di essere semplicemente asfaltati da Iliad! Altro che trasparenza tariffaria!

  2. Vince ha detto:

    Parole parole parole… vedremo dopo tutti i soldi che vi siete presi a spese dei vostri clienti, quanti rimarranno e quanti scapperanno appena arriva Iliad. Tra l’altro nel mobile non ho mai visto un servizio assistenza più scadente di quello di Fastweb

  3. dino ha detto:

    cianciano di trasparenza, e poi hanno ancora le offerte a 4 settimane …

    • Luca82 ha detto:

      Esatto e poi da aprile aumenti per il passaggio alla tariffa mensile. E brava fastweb che ha fatto cartello sotto banco con tim,vodafone,wind e compagnia bella

Commenta la notizia o Rispondi ad un commento..

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: