Benedetto Levi (Iliad): per ora niente MVNO sulla nostra rete


Che Iliad nella prima fase di lancio e estensione di una propria rete non avrebbe ospitato MVNO (operatori mobili virtuali) era abbastanza scontato e lo aveva ribadito già un anno fa lo stesso Xavier Niel interpellato dai colleghi di universofree.com, ma ora arriva anche la conferma di Benedetto Levi, CEO della filiale italiana.

Secondo quanto riferisce sulle pagine dell’edizione cartacea de Il Sole 24 Ore in edicola oggi, essendo Iliad operatore infrastrutturato potrà proporre la propria rete ad operatori virtuali (MVNO), ma

per ora non è nelle nostre intenzioni. Puntiamo a sviluppare il miglior servizio per i nostri clienti

L’intervista prosegue toccando anche altri temi, come la possibilità di raggiungere “quote di mercato importanti. Qui in Italia ci sono ampiamente le condizioni: contiamo di raggiungere il break even anche con quote di mercato sotto il 10%”.

I lavori sulla rete proseguono e per questo sono stati aperti altri uffici oltre quelli di Milano e Roma in diverse parti d’Italia, proprio “per seguire da vicino il progetto” e alla domanda se dall’headquarter francese abbiano iniziato a pentirsi visto l’impegno finanziario da subito richiesto, Levi risponde:

Assolutamente no. Parliamo di persone che conoscono bene il mercato e hanno tutti gli strumenti per fare valutazioni, come sono state fatte, con cognizione di causa.

Levi torna poi  a ribadire quanto vada stretta  la definizione di “low cost” e parla della questione dei 28 giorni e delle tipologie di offerte che verranno lanciate:

In Italia c’è margine per tagliare i prezzi e semplificare l’offerta ma garantendo la più alta qualità.

Abbiamo testimonianza di come la gente non sia soddisfatta di molte cose nel rapporto con gli operatori tradizionali. Penso ad esempio alla vicenda dei 28 giorni.

Sulle offerte invece, si partirà senza nessun bundle di contenuti (cioè quei servizi accessori  che alcuni operatori abbinano al pacchetto di minuti, SMS e traffico internet, nella speranza di incentivarne l’acquisto, come ad esempio mesi gratuiti di Netflix o InfinityTV ecc…).

L’attesa dovrebbe ormai essere limitata nel tempo, l’estate si avvicina e presto conosceremo i prezzi proposti in Italia dal nuovo gestore che promette di rivoluzionare il mercato della telefonia mobile del nostro paese.


Non perdere nemmeno una notizia, i nostri approfondimenti e le anteprime esclusive, unisciti alle oltre 1.440 persone che hanno scelto di ricevere le notifiche di nuove pubblicazioni in tempo reale con il nostro canale Telegram oppure seguici su Facebook Twitter e Google+

Advertisements

Una risposta

  1. Aldo ha detto:

    Fino a questo momento di parole ne sono state dette tante ma di fatti ancora niente, non vorrei rimanere deluso.

Commenta la notizia o Rispondi ad un commento..

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: