Noitel Mobile lancia la Carta Vacanze: fino a 60 GB / 50.000 minuti / 5.000 SMS a 20 euro


Anteprima MVNO News | Da mercoledi 18 luglio 2018, Noitel Mobile proporrà Carta Vacanze: Estate Senza Limiti. Una nuova promozione dedicata ai nuovi clienti e per chi già ha una offerta attiva con Noitel.

Attivando la Carta Vacanze dal 18 luglio online o presso tutti i negozi, è possibile usufruire di una offerta tutto incluso (internet, chiamate e SMS).

Il costo è di 20 euro una tantum (sia per nuovi che già clienti) e permette di usufruire fino a 60 Giga di traffico internet (su rete 3G TIM), fino a 50.000 minuti di chiamate verso tutte le numerazioni nazionali e fino a 5.000 SMS.

In caso di viaggi in uno dei 31 Paesi aderenti al Roaming in UE (Roam Like At Home), è possibile usare fino a 5.5 GB di internet dei 60 previsti dal bundle.

In caso di raggiungimento di uno dei massimali, la promozione verrà disattivata e si dovrà riattivare (con la funzione restart, pagando nuovamente i 20 euro una tantum).

In caso di attivazione di una nuova SIM, questa ha un costo di 10 euro con 10 euro di bonus compreso. La Carta Vacanze è attivabile fino al 5 agosto (alle 23:59) e la promozione è usufruibile fino al 5 ottobre 2018 (alle 23:59).

Il piano base attivo sulla SIM deve essere Piano Base 40 (il cambio piano è gratuito), che prevede un costo di 40 centesimi di euro al minuto per tutte le chiamate (senza scatto alla risposta con tariffazione a scatti anticipati di 30 secondi) e di 10,24 euro a GB, con scatti da 40 MB. Maggiori dettagli saranno disponibili da mercoledi 18 luglio.


Non perdere nemmeno una notizia, i nostri approfondimenti e le anteprime esclusive, unisciti alle oltre 1.780 persone che hanno scelto di ricevere le notifiche di nuove pubblicazioni in tempo reale con il nostro canale Telegram oppure scarica la nostra Web App o seguici su Facebook Twitter e Google+

18 Risposte

  1. Marco ha detto:

    OT: visto che si sta parlando di operatori virtuali in generale, io non riesco a capire il successo di Fastweb Mobile, non riesco a concepire perché 1,5 milioni di persone dovrebbero scegliere tale operatore.
    I prezzi sono davvero alti, solo se sei cliente anche di adsl/ fibra i prezzi scendono, ma rimangono ancora alti, c’è qualche vantaggio che non conosco?

    • eddo ha detto:

      L’unica cosa degna di menzione è il wowfi, (una cosa stile Wifi Community di Vodafone), ma non giustifica i numeri.

      Semplicemente fanno leva sulla ignoranza e/o pigrizia della loro base di utenza sul fisso, esattamente come fa Tim, ma in scala ridotta.

      D’altra parte se i numeri dovessero seguire solo i meriti telefonici, Postemobile dovrebbe avere 3 clienti, invece ne ha quasi 4 milioni.

      • Redazione ha detto:

        Tenete anche conto che Fastweb ha fatto in passato (e probabilmente fa ancora) campagne di ricontatto dei clienti del fisso per proporre l’invio di una SIM “Mobile” gratis o con annessa qualche promo.

        • eddo ha detto:

          Eh, appunto.

          Avere il DB degli utenti fissi è un vantaggio notevolissimo, che Tim e FW sfruttano a piene mani, poi ci aggiungi la possibilità di offrire offerte convergenti, apparentemente convenienti, ed il gioco è fatto.

          Alla fine la gente che si informa resta comunque una minoranza, ed avere una offerta “imperdibile” caduta dal cielo fa gola ad un sacco di gente.

      • Marco ha detto:

        beh però Poste mobile ci sta provando a fare offerte concorrenziali, i 10GB + 1000 min/sms a 4,99€ e i 50GB + sms e chiamate illimitate a 8,3€ sono due offerte assolutamente degne di nota

        • eddo ha detto:

          Ce lo siamo già detti.

          Degne di nota, si, concorrenziali no.

          Praticamente tutti gli MNO e parte dei MVNO offrono di meglio.

          Le poste visto che campano di ben altro potrebbero stracciarla la concorrenza, altro che inseguirla a distanza.

          Ma evidentemente abbindolare pensionati è più remunerativo che competere a tutto spettro.

  2. ROBERTO BARATTINI ha detto:

    chiaramente NOITEL e’ destinato a chiudere… i piccoli come coopvoce,rabona,noitel sono morti che camminano ,hanno le ore contate…giga e minuti non sono piu’ merce rara da pagare a peso d’oro…con una somma che oscilla tra i 5 e i 6,99 l’utente ottinene scegliendo ILIAD,KENA OPPURE h.O. il pieno di gia e minuti…Scegliere questi operatori come noitel non ha piu’ senso…

    • Redazione ha detto:

      CoopVoce piccolo? Quasi un milione di clienti e con alle spalle il colosso della distribuzione Coop, oltre al fatto che il servizio (di qualità) è utilizzato e apprezzato da molti soci Coop perché hanno ricariche gratis con la spesa? Non diciamo eresie per cortesia.

      • ROBERTO BARATTINI ha detto:

        coopvoce ha si’ quasi un milione di clienti ma buona parte-lo so per certo…-hanno sim dormiente che vengono rinnovate ogni tanto.I clienti coopvoce hanno certamente apprezzato negli anni il sistema delle raccolte punti convertite in trafficol telefonico…ma e’ chiaro che se all’atto della conversione puoi acquistare 7-8 giga con una cifra intorno agli 8-10 , il cliente si guarda intorno e punta su chi offre 30 giga e minuti ILLIMITATI.Poi coopovce non e’ il colosso che credi…come non lo sono lo e’ la coop che e’ soltanto un circuito di cooperative territoriali indipendenti che condivide solo la centrale d’acquisto…un esempio della disomogenita’ di coop e’ il fatto che la famigerata tessera socio coop al modico costo di 25 euro sottoscritta al box di cooplombardia,non valga poi nelle unicooptirreno…oppure unicoop tirreno e’ alla frutta…nel lazio chiude e licenzia a tutta forza…altro che colosso!! COLLASSO SEMMAI!!! C’e stato un momento in cui la telefonia rappresentava per coop un business remunetativo( all’epoca delle tariffe a consumo,per intenderci) ma le con l’avvento della connettivita’ mobile la situazione e’ precipitata….rendendo impossibile competere a colpi di gia…che alla fonte costano troppo per essere svenduti alla clientela a pochi euro…Chiaramente questa situazione portera’ alla paralisi: poche attivazioni,molte portabilita’ in uscita,pochissime in entrata.Lo sai qual e’ il pacchetto COOPVOCE piu’ venduto? CHIAMATUTTI START5 euro 200 min 200 sms 2 giga…secondo te questi clienti restano con coopvoce oppure decidono che e’ meglio a parita’ di prezzo passare a KENA,ILIAD,H.O??? Non aggiungo altro…ma ti assicuro che parlo con molta congizione di CAUSA…

      • eddo ha detto:

        Avere un un colosso alle spalle come ce l’hanno CoopVoce e PM significa che ovviamente dette compagnie non falliranno e che avranno uno zoccolo di clientela che sta li per motivi che poco hanno a che fare con l’offerta telefonica.

        Ma da li a ignorare il fatto che i virtuali in Italia non hanno e non hanno mai avuto spazio è impossibile.

        Non servivano mica Kena ed ho per tenerli all’angolo. Sono anni che si spende meno con Vodafone che con un virtuale qualunque, salvo casi di nicchia o molto particolari.

        Vedi la noverca steel o la PM infinito rimaste imbattibili per 2/3 mesi, o la mondiale+ di rabona rimasta imbattibile per 5 mesi.

        Ai virtuali resta solo la nicchia ultrabasso spendenti vedi Optima, ed alcune offerte di Noitel, ma con quelle offerte non ci si campa.

        • eddo ha detto:

          @roberto

          Lascerei fuori Iliad dal discorso.

          Allo stato attuale trattasi di un virtuale di fatto.

          Ed allo stato attuale trattasi del virtuale col servizio peggiore sulla piazza.

          Considerato che vodafone, tre, wind, tim, kena, ho e via discorrendo offrono pacchetti a 5/6/7 euro con bundle assimilabili, quale malato di mente ne spenderebbe 6 per iliad?

          Fintanto che Windtre non aggiusta la rete, e iliad non risolve gli ovvi problemi di gioventù.

          I clienti che avranno saranno solo 4 masochisti “grillofonici”, che “Vedono in Vodafone & C la “Kastah” da abbattere.

          I sani di mente ci arrivano in 5 minuti che se ho costa 7 e Kena costa 5, iliad dovrebbe costare 1 o 2 euro, per essere appetibile.

          Poi tra 4 / 5 anni, magari, le cose saranno differenti, anche se i 19 anni di wind e 15 di tre, trascorsi senza riuscire ad offrire un servizio lontanamente paragonabile a quello di Vodafone e Tim, non autorizzano ad essere ottimisti.

          • Sandro ha detto:

            Ma lavori in Vodafone????

            • eddo ha detto:

              @sandro

              Che c’è ?

              Siamo ai puerili ragionamenti alla berlusca, dove chiunque gli dicesse che aveva una brutta cravatta era un comunista?

              Ti svelerò un segreto…

              X capire la differenza tra lo champagne e il tavernello, non è necessario lavorare alla Moët & Chandon.

              • Tizzy ha detto:

                Beh! Sono un cliente CoopVoce da 10 anni, scoperta per caso la tenevo un po’ in disparte (ero allora Vodafone) poi stanco delle loro diciamo bravate mi sono spostato a wind e lì mi son trovato bene finché non mi sono accorto (quando era stata acquisita dai russi Vimpelcom) che ogni tanto mi rubavano 3€ (non sono neanche riusciti a darmi una spiegazione di ciò!) a quel punto mi son fatto ridare indietro i soldi non dovuti (ben 30€) e son scappato con il numero wind e Vodafone in CoopVoce. Servizio eccellente attivo 7 giorni 24 ore su 24. Nessuna rimodulazione se non positiva, nessuna furbata e questa estate fino al 31 settembre ho 1000 minuti e 10GB al mese GRATIS. Perché dovrei andar via?
                P.S.: Sono cliente (soddisfatto) coop e coopvoce, ma non lavoro x loro!
                Ad ognuno la propria esperienza!

                • eddo ha detto:

                  E chi ti dice di andare via?

                  però se CV ti regala 10 GB, ma wind ne regala 20 e vodafone 60 (giusto x limitarsi al tuo esempio estivo), qualcuno ci fa caso.

  3. Fabio Prandini ha detto:

    Che ti aspettavi da un gestore che a metà dicembre annuncia la Tutto King con 50gb a 10€/mese e dopo un mese manda il messaggio di rimodulazione portandola da 10 a 19€ al mese? Comunque tariffe sempre più convenienti… Mi chiedo il senso di tutto ciò quando sotto la stessa identica rete viaggia anche Kena con tariffe decisamente migliori.

    • eddo ha detto:

      “Stessa identica” rete, non ci giurerei.

      Mai avuto sim noitel, ma rabona che è un altro “figlio” di noverca è cappata a 16 MBps, con Kena passo tranquillamente i 25.

      In scala ridotta è come avere Ho al posto di vodafone.

  4. enricobc65 ha detto:

    Ah ah ah spero sia una barzelletta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: