Kena Mobile ora si ricarica anche nei punti vendita Esselunga


Esclusiva MVNO News | Si ampliano le modalità di ricarica per gli oltre 500.000 utilizzatori di SIM Kena Mobile. D’ora in poi sarà possibile ricaricare la propria utenza anche nei supermercati e superstore Esselunga!

La novità è presente direttamente in cassa, dove insieme alla spesa potrete aggiungere anche una ricarica da 5 o 10 euro di Kena Mobile (non è escluso che siano disponibili anche diversi tagli aggiuntivi oltre quelli mostrati in foto. Ringraziamo i lettori per le diverse segnalazioni e foto inoltrate dalla sezione del nostro sito dedicata a questo).

Ricarica telefonica Kena Esselunga

La modalità è la stessa di tutte le altre ricariche di altri gestori disponibili presso la nota catena della grande distribuzione: si sceglie il taglio della ricarica, si comunica in cassa l’importo e si ritroverà successivamente il codice (PIN) sullo scontrino.

A questo punto basterà chiamare il Self Care Kena al 40181 dalla propria utenza e digitare il PIN ricevuto per accreditare la ricarica, senza nessun costo aggiuntivo.

Si allunga dunque l’elenco delle modalità con cui è possibile ricaricare la propria SIM: dagli store e corner Kena presenti in tutta Italia, ai punti vendita Lottomatica Servizi, SISAL o tabaccai convenzionati con BANCA 5 (gruppo Intesa Sanpaolo) e, naturalmente online, dalla propria Area Clienti, tramite carta di credito (VISA, Mastercard, American Express) o Paypal.

Se siete abituali clienti Esselunga e volete segnalarci eventuali tagli aggiuntivi, scrivetecelo nei commenti o mandateci una foto!


Non perdere nemmeno una notizia, i nostri approfondimenti e le anteprime esclusive, unisciti alle oltre 1.870 persone che hanno scelto di ricevere le notifiche di nuove pubblicazioni in tempo reale con il nostro canale Telegram oppure scarica la nostra Web App o seguici su Facebook Twitter e Google+

2 Risposte

  1. dobale ha detto:

    Ricarica Kena mobile, “virtuale” autodefinitosi low cost, starebbe bene anche in discount tipo eurospin, lidl, MD ecc. diffusi capillarmente su tutto il territorio italiano con migliaia di punti vendita, a differenza di esselunga, qualche centinaio nel nord Italia. No?…. :)

  2. Andrea ha detto:

    Mossa intelligente, soprattutto per quelli come me che sono più comodi a ricaricare alla cassa del supermercato che doversi recare appositamente da un tabaccaio et similia…

Commenta o Rispondi ad un commento..

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: