MVNO spagnoli: MásMóvil acquisisce Lebara Móvil, MovilDIA trasloca su rete (4G) Vodafone


Periodo di novità per quanto riguarda il mercato delle telecomunicazioni in Spagna e, in particolare diversi MVNO. La prima riguarda il gruppo MásMóvil, che continua a crescere e a conquistare clienti ininterrottamente da quasi due anni.

MásMóvil acquisisce Lebara Spagna

Dopo aver acquisito Yoigo nell’ottobre 2016 (trasformandosi da MVNO a vero e proprio operatore mobile di rete), la settimana scorsa ha annunciato l’acquisto di Lebara Móvil, la filiale spagnola del gruppo Lebara, un operatore mobile virtuale “etnico” (specializzato in chiamate internazionali) presente in diversi paesi, tra cui Germania, Australia, Danimarca, Paesi Bassi, Francia, Regno Unito, Arabia Saudita e Svizzera (in quest’ultimo caso è un marchio Sunrise).

Lebara Mobile Spagna

MásMóvil ha acquisito Lebara Móvil per 55 milioni di euro, consolidando la sua posizione come quarto operatore nel mercato spagnolo.

Lebara (che dal 2007 opera in Spagna sotto la rete Vodafone) al 30 settembre 2018 contava 423.000 linee (con un ARPU di circa 10 euro), che presto traslocheranno sotto la rete di MásMóvil.

Nel secondo trimestre 2019 scadrà infatti l’accordo con Vodafone (che non verrà ovviamente rinnovato), permettendo al gruppo anche un notevole risparmio una volta che tutti i clienti saranno migrati.

Con questa acquisizione, il numero totale dei clienti MásMóvil  (mobile+fisso) supera i 7,5 milioni (6,5 milioni solo nel mobile). Il gruppo ha fatto sapere che continuerà ad utilizzare il marchio Lebara in Spagna.

MovilDIA su rete 4G Vodafone

Nel segmento dei MVNO spagnoli legati al mondo della grande distribuzione organizzata (GDO) sembra ancora resistere MovilDIA, il brand dell’omonima catena di supermercati (DIA), dopo la chiusura di Carrefour Móvil (nel dicembre 2017) e di Eroski Móvil (nel febbraio 2018).

MovilDIA

Ad oggi è l’unico operatore mobile virtuale rimasto attivo in ambito GDO e la novità più importante, comunicata ai suoi clienti proprio in questi giorni, è il passaggio dalla rete Orange a quella Vodafone, dove i clienti potranno usufruire anche del 4G (non disponibile fino ad ora).

Il passaggio è previsto per fine anno, con i clienti che manterranno le stesse identiche condizioni contrattuali, ma avranno accesso alla rete 4G di Vodafone.

Quello che rimane da capire è se MovilDIA deciderà di lanciare anche nuove offerte oppure continuerà ad offrire le stesse identiche tariffe che non variano da circa due anni e ormai completamente fuori mercato.

Sempre meno MVNO indipendenti

In Spagna continuano le acquisizioni di MVNO da parte dei principali operatori di rete mobile, tanto che ormai quelli realmente indipendenti sono sempre meno.

Movistar ha sotto la sua rete i marchi di proprietà O2 e Tuenti Móvil, Vodafone il second brand Lowi più ONO (che ha acquisito nel 2014).

Orange può contare sul second brand Amena, oltre ad una serie di acquisizioni avvenute negli anni, come quella di Simyo nel 2012 (un brand che attualmente conta 1 milione di clienti), Jazztel e la recentissima Republica Móvil (che conta circa 130.000 clienti).

Su rete Yoigo/MásMóvil si contano anche qui diverse acquisizioni, con Cablemóvil, Ibercom, NEO e Happy Móvil i cui clienti sono stati migrati in MásMóvil, mentre Pepephone e la recente acquisizione di Lebara (di cui abbiamo scritto poche righe sopra) rimangono come marchi di proprietà.


Non perdere nemmeno una notizia, i nostri approfondimenti e le anteprime esclusive, unisciti alle oltre 2.400 persone che hanno scelto di ricevere le notifiche di nuove pubblicazioni in tempo reale con il nostro canale Telegram oppure scarica la nostra Web App o seguici su Facebook Twitter e Google+