Addio ERG Mobile: chiusura a marzo 2019. Da fine dicembre niente più ricariche presso i distributori


Dopo la nostra anteprima sulla chiusura definitiva di SIMPiù, sono di questo pomeriggio (e serata) diverse segnalazioni di utenti che hanno ricevuto due diverse tipologie di SMS da ERG Mobile.

La prima comunicazione informa che dal 31 dicembre 2018 non sarà più possibile ricaricare le SIM ERG Mobile presso i distributori della rete italiana petroli, ma resteranno attivi tutti gli altri canali di ricarica, ovvero presso i punti vendita SisalPay, gli ATM del gruppo Intesa Sanpaolo e con carta di credito dal sito gruppoapi.com e da app IP-Box Più (a seguire uno degli SMS inviati).

SMS chiusura ricarica ERG Mobile

SMS ERG Mobile

Un’altra comunicazione sempre via SMS ha invece avvisato che il servizio ERG Mobile verrà cessato “decorsi 120 giorni da questo SMS”. Di fatto, si prospetta una chiusura definitiva entro la fine di marzo 2019.

SMS chiusura ERG MobileDopo i tanti dubbi che avevamo avuto modo di sollevare nei mesi scorsi, in particolare dopo il drammatico calo del numero di utenze segnalato in esclusiva lo scorso settembre, la fine del servizio di telefonia mobile virtuale (come ESP MVNO su rete Vodafone) lanciato nel 2009 da TotalErg, è arrivato.

D’altronde dopo l’acquisizione da parte del gruppo Api, le strade percorribili erano solamente due: o un rebranding con annesso rilancio del servizio, con la distribuzione presso tutta la rete vendita, o la chiusura.

Si è optato, come visto in queste ore, per la seconda.

Questo 2018, salvo altre sorprese, si chiuderà di fatto con due nuovi lanci nel segmento dei MVNO (Welcome Italia e ho. Mobile) e due chiusura, quella di SIMPiù e ERG Mobile.


Non perdere nemmeno una notizia, i nostri approfondimenti e le anteprime esclusive, unisciti alle oltre 2.400 persone che hanno scelto di ricevere le notifiche di nuove pubblicazioni in tempo reale con il nostro canale Telegram oppure scarica la nostra Web App o seguici su Facebook Twitter e Google+

14 Risposte

  1. MICHELE ha detto:

    Oggi il Servizio Clienti ha indicato che i dirigenti stanno vaglianto l’ipotesi effettiva di una migrazione massiva con un Gestore loro affine con procedure facilitate ed accompagnate come alternativa alla comune portabilità nel caso si voglia mantenere il numero (comunque recuperabile entro 1anno anche se sarà più complesso data la chiusura assieme al credito) e per il credito 5€ onere di riscossione a mezzo bonifico bancario solo se pari/superiore a 6€ (ne paghi 5 per ottenerne 1) ed 1€ onere di trasferimento ad Altro Operatore Mobile trattenendolo dall’attuale ove presente.

    I loro indirizzi e-Mail non risultano più operativi.
    Anche le comunicazioni automatiche o di servizio manuale le mandano da altro dominio e non abilitato in ricezione.

    • Redazione ha detto:

      Il Servizio Clienti telefonico sta fornendo informazioni varie in base a chi risponde ogni volta. Per ora meglio affidarsi alle sole comunicazioni ufficiali fornite sul sito e via SMS.

  2. Mark ha detto:

    Io volevo passare a ho mobile,ma l’offerta più vantaggiosa , quella da €4,99 ( x il passaggio da MVNO ) , non contempla il passaggio da ERG visto che sono cugini

  3. Renzo ha detto:

    Domanda: in alcuni forum si parla di possibile acquisizione da parte dia ltro MVNO e/o di passaggio indolore ad altro gestore, e pare che la fonte sia interna a ERG.
    Qualcuno ne sa niente?

    • Redazione ha detto:

      Per ora sono solo voci buttate qua e là che hanno come riferimento telefonate fatte al Servizio Clienti Erg Mobile, dove il personale ha saputo della chiusura dopo l’invio degli SMS e da articoli su web (d’altronde parliamo di una assistenza fornita da società esterna…) e in cui ad ogni risposta ognuno teorizza qualcosa di diverso. Quindi hanno lo stesso valore delle chiacchiere da bar.

      • Renzo ha detto:

        Capisco, grazie mille per la risposta, Redazione.
        Da un lato, speriamo che diventino qualcosa di più che chiacchiere da bar: non sarebbe male se ci facessero traghettare verso un altro operatore, mno o mvno che sia, in modo indolore.

  4. Sandro ha detto:

    Ciao Erg Mobile, questa è una sconfitta per tutti! Specialmente per chi ci lavorava ed ora è a spasso, viva il mercato libero e senza regole!

  5. KK ha detto:

    Adesso vedremo chi soccomberà dopo l’arrivo della onda lunga di Iliad.
    Si aprono scommesse.
    ERG mobile API aveva già dato ad intendere che voleva ritirarsi diversi mesi fa non aggiornando le offerte e non tentando di rilanciare il servizio.
    Ringo mobile sarà il prossimo essendo in coma farmacologico da diversi mesi.
    Noitel, nextus,rabona, digitel, optima e tutti gli altri piccoli MVNO sono a rischio e anche Tiscali non è in ottima forma.
    Gli unici che possono dormire sonni tranquilli sono solo fastweb, coopvoce e postemobile.

    • dobale ha detto:

      ho.mobile e Kena mobile? Rischiano in futuro un “infanticidio” o possono dormire sonni tranquilli? eheheh :)

      • KK ha detto:

        ho. e kena non li ho considerati. O li useranno per la utenza che non ha particolari esigenze o li termineranno appena avranno esaurito la loro ragion d’essere.

        • dobale ha detto:

          Kena ha 20 mesi di vita e cammina da sola, ho. fino l’altro giorno ciucciava il latte dalla mamma …. l’hanno svezzata con i 29 “eurozzi” d’attivazione…. :)

  6. MICHELE ha detto:

    il #CSC401515 mi indicò forse con l’inganno che erano in serbo belle novità.
    vacci, il ben servito aoltrochè notizie serene come l’apertura al 4G da parte di #VodafoneIT by #EFFORTEL. Magari potrebbero accordarsi per una migrazione interna agevolta e vantaggiosa verso #1mobile che potrebbe acquisire un sacco di linee in massa.

    personalmente l’ultima ricarica le feci 8anni fa, entro i primi 25mila Clienti.

  7. Alessandro ha detto:

    C’è pure una terza tipologia di SMS in cui avvisano che le SIM non ricaricate da tempo immemore verranno sospese entro 30 giorni se non ricaricate. Ricordarsene adesso che chiudono, però, mi sembra un pochino ridicolo…

  8. Teo ha detto:

    Peccato, invece che abbandonare il servizio di telefonia al loro posto ci avrei invece investito di più. Cavoli, dopo l’acquisizione di TotalErg da parte di Api, il numero di distributori/punti vendita è salito alle stelle, potevano offrire un servizio capillare e fare un po’ di sana concorrenza. E invece…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: