Noitel Mobile cambia rete di appoggio: addio a TIM per passare al 4G di Vodafone


Il 4G per Noitel Mobile arriverà nella primavera 2019… ma non su rete TIM.

Con una comunicazione ufficiale, pubblicata oggi sul proprio sito web, Noitel Italia (gruppo Clouditalia) ha annunciato che cambierà la rete di appoggio per il suo servizio di telefonia mobile, come MVNO, scegliendo Vodafone all’attuale TIM (su piattaforma Noverca).

L’accordo, siglato con Vodafone lo scorso novembre, ha come obiettivo lo sviluppo di nuovi servizi legati al mobile per raggiungere nuovi traguardi commerciali e acquisire una significativa fetta di mercato in Italia come MVNO.

Avevamo annunciato grandi cambiamenti e risultati per il 2019, abbiamo scelto il meglio per il futuro di Noitel Italia e per i nostri clienti. Attraverso la rete Vodafone possiamo finalmente dare una spinta alla nostra dinamicità e aumentare le potenzialità di operatore mobile virtuale a livello nazionale e internazionale.

Stiamo già lavorando per implementare e integrare la nostra piattaforma in tempi brevi e offrire così la velocità del 4G molto attesa dai nostri clienti. Inoltre, offriremo nel mercato business soluzioni più performanti per le aziende, soluzioni dedicate per il mondo dell’IOT e in particolare diventeremo aggregatore commerciale anche per altri operatori che desiderano integrare l’opportunità della telefonia mobile nel loro portfolio con un’offerta ready-to-market – afferma Andrea Perocchi, AD di Noitel Italia.

I clienti Noitel, presenti sull’attuale piattaforma Noverca basata sulla rete TIM, saranno accompagnati verso i nuovi servizi di rete 4G senza costi aggiuntivi. Per chi è già cliente ci saranno grandi vantaggi a sottolineare la fedeltà e l’affetto per il nostro brand. Stiamo testando nuovi servizi di qualità e accordi per aumentare il valore della nostra offerta che diventerà sempre più competitiva e integrata con i servizi wired fino a 1Gbit/s – continua Perocchi.

L’asset strategico del gruppo è fortemente proteso verso un cambiamento di qualità per Noitel che deve spingere verso numeri importanti sul mercato B2C utilizzando il volano del mobile, strumento di grande valore commerciale e comunicativo – aggiunge Marco Iannucci, AD Clouditalia.

Cosa cambierà per i clienti Noitel? Nella primavera 2019, nel momento in cui avverrà il passaggio alla rete Vodafone, Noitel dovrà dunque emettere nuove SIM in sostituzione di quelle attuali e invitare tutti i suoi clienti ad effettuare il passaggio.

Di fatto, una migrazione di massa di tutti gli utenti attivi, con la classica procedura della portabilità del numero.

I vantaggi dovrebbero essere tutti sul fronte delle prestazioni, ma su questo punto, bisognerà attendere di conoscere se, come per ho. e altri MVNO su rete Vodafone, l’accesso al 4G sarà limitato in velocità e quanto.


Non perdere nemmeno una notizia, i nostri approfondimenti e le anteprime esclusive, unisciti alle oltre 2.400 persone che hanno scelto di ricevere le notifiche di nuove pubblicazioni in tempo reale con il nostro canale Telegram oppure scarica la nostra Web App o seguici su Facebook Twitter e Google+

10 Risposte

  1. Renzo ha detto:

    Buonasera a tutti,
    ancora nessuna novità per quando inizieranno a commercializzare sim sotto rete Vodafone?

  2. Io ho sia NoiTel che Kena e li uso bene tutti e due visto che in molte occasioni prendono meglio di Wind perché si appoggiano a Tim ma adesso che Caos

  3. MICHELE ha detto:

    e #NetoIP che fine farà?

  4. Eugenio T ha detto:

    Ma come avverrà il passaggio? manderanno le SIM a tutti? sono un abbonato e volevo sapere come sarà gestita la cosa

  5. Alessandro L. ha detto:

    Uso Noitel da settembre 2018 e la qualità generale, voce e dati. è buona, speravo però attivassero il 4G con Tim

  6. Fabiano ha detto:

    …chissa se adesso Kena concederà di attivare KENA XMAS anche a chi arriva da Noitel…

  7. dobale ha detto:

    A mio parere, la velocità limitata ci sarà sicuramente….. forse non ai livelli del 4G Basic™…
    Qualcosa di meglio….. :)

  8. Nicola ha detto:

    Prima annunciano il 4G a novembre con TIM ora in primavera con Vodafone… a patto che sia tutto vero, mi sembra palese che abbiano avuto problemoni con TIM o Noverca, che magari non volevano concedergli l’accesso al 4G o a prezzi troppo alti. Chissà quale sarà la verità. Certo che di quelle circa 50.000 linee, vorrei proprio vedere quante ne passeranno a Vodafone, visto che molte saranno SIM dormienti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: