ERG Mobile: niente più ricariche presso le stazioni di servizio italiana petroli (ex TotalErg)


Il nuovo anno, come ormai noto, è iniziato con due “defezioni” nel mondo degli operatori mobili virtuali, la chiusura di SIMPiù (30 dicembre 2018) e di Ringo Mobile (31 dicembre) e il 2019 non sembra partire al meglio.

Per fine marzo è infatti prevista la chiusura anche di ERG Mobile, come comunicato dal gestore a tutti i clienti (di seguito uno degli SMS inviati lo scorso mese), ma già da subito non sarà più possibile ricaricare la propria SIM presso le Stazioni di Servizio della rete italiana petroli (ex TotalErg).

SMS Erg Mobile

Nel comunicato integrale pubblicato lo scorso 7 dicembre è stato infatti segnalato proprio quest’ultimo punto:

“Ti ricordiamo altresì che, come ti abbiamo già detto via sms, non sarà più possibile effettuare le ricariche telefoniche ERG Mobile presso le Stazioni di Servizio della rete italiana petroli a far data dal 31/12/2018″.

Per chi è ancora in possesso di una SIM ERG Mobile, potrà continuare a ricaricarla (in caso di necessità), tramite i canali SisalPay, gli ATM del gruppo Intesa Sanpaolo e con carta di credito dal sito gruppoapi.com.

L’importante è ricordare che le SIM verranno disattivate dal 31 marzo 2019 e per questo, chi interessato a non perdere la propria utenza, dovrà fare richiesta di portabilità del numero e del credito residuo verso altro gestore entro il 30 marzo 2019.

Anche dopo questa data, a SIM sostanzialmente disattivata (quindi con l’impossibilità di chiamare, inviare SMS o navigare in internet), sarà comunque possibile inoltrare una richiesta di portabilità verso altro gestore, purché venga effettuata entro il 29 aprile 2019.

Oltre questa data ci sarà la perdita definitiva del proprio numero di telefono e potrà solamente essere richiesto il rimborso dell’eventuale credito residuo.


Segui MVNO News anche su Google Newsclicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”. Non perdere nemmeno una notizia, i nostri approfondimenti e le anteprime esclusive, unisciti al nostro canale Telegram e alla community su Facebook Twitter. MVNO News è inoltre una comoda Web App gratuita, scaricala subito!

Una risposta

  1. GULINO ROSARIO ha detto:

    Salve, quindi una razionalizzazione pure nel settore MVNO è necessaria e di fatto già in opera per questo 2019 soprattutto quando ci sono servizi accessori che non rientrano nel business principale delle aziende come immagino avviene per il caso in esame.

Commenta o Rispondi ad un commento..

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: