ERG Mobile: mancano pochi giorni alla cessazione del servizio. Cosa fare per non perdere numero e credito residuo


A quasi 10 anni dal debutto (avvenuto il 15 aprile 2009), ERG Mobile si prepara per la chiusura definitiva. Rimangono infatti pochi giorni al 30 marzo 2019, quando dalla mezzanotte in poi le linee verranno disattivate e diremo addio a questo operatore mobile virtuale.

Chiusura ERG Mobile

Dal 31 marzo le SIM ERG Mobile verranno disattivate e non potranno quindi più essere utilizzate per chiamare, inviare SMS o effettuare traffico dati, ma se siete tra quelli che non vogliono perdere l’eventuale credito residuo o effettuare una portabilità del numero, avranno ancora tempo fino al 29 aprile.

Ricordiamo che in caso di portabilità del numero con richiesta del trasferimento del relativo credito residuo, verrà decurtato 1 euro dall’importo presente sulla SIM (eventuale credito bonus andrà invece perso).

Per richiedere il rimborso del credito residuo tramite bonifico bancario l’intestatario della SIM dovrà coincidere con quello del titolare del conto corrente bancario. Il costo per il rimborso è di 5 euro, cifra che verrà scalata dall’importo da restituire (se l’importo è inferiore a 5 euro, il rimborso non verrà erogato).

Se non si è titolari di un conto corrente, è possibile richiedere l’invio di un assegno circolare, che verrà spedito all’indirizzo di residenza del richiedente. In questo caso il costo del servizio è di 10 euro, quindi non verrà emesso alcun rimborso se l’importo da restituire è inferiore a questa cifra.

Per richiedere il rimborso del credito residuo è possibile scaricare l’apposito modulo a questo link. Una volta compilato in tutte le sue parti, andrà inviato all’indirizzo email servizioclienti@ergmobile.it.

Per maggiori informazioni è ancora operativo dalla propria numerazione ERG Mobile (fino alla data di cessazione delle linee) il Servizio Clienti al 401515 (operativo dal lunedi al venerdi dalle 8 alle 22 e il sabato dalle 8 alle 13).


Segui MVNO News anche su Google Newsclicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”. Non perdere nemmeno una notizia, i nostri approfondimenti e le anteprime esclusive, unisciti al nostro canale Telegram e alla community su Facebook Twitter. MVNO News è inoltre una comoda Web App gratuita, scaricala subito!

Una risposta

  1. Paolo ha detto:

    A rigore di logica se cessano per motivi loro non dovrebbero pretendere un euro per trasferire il credito

Commenta o Rispondi ad un commento..

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: