PosteMobile: il numero delle linee sale a 4.4 milioni nel primo semestre 2019


Pubblicati oggi i risultati finanziari del secondo trimestre e del primo semestre del 2019 del Gruppo Poste Italiane e, come al solito, è l’occasione per scoprire l’andamento di PosteMobile, l’operatore mobile virtuale operante su rete Wind Tre come Full MVNO.

Crescita PosteMobile

Il numero di SIM PosteMobile nel primo semestre 2019 è salito a 4.4 milioni, in crescita del 7,3% su base annua (erano 4.1 milioni  nel primo semestre 2018) e in crescita anche rispetto ai primi tre mesi di quest’anno (quando erano 4.224.000).

Il dato, lo ricordiamo, comprende sia le SIM PosteMobile (su rete Wind Tre) che quelle abbinate al servizio PosteMobile Casa (che si appoggiano invece alla rete Vodafone).

LEGGI ANCHE: Numero linee e clienti dei MVNO Italiani

A livello di gruppo i ricavi sono saliti dell’1,7% a 5.521 milioni di euro, rispetto al primo semestre 2018. Per quanto riguarda la divisione Pagamenti, Mobile e Digitale, dove rientra PosteMobile, i ricavi crescono a 167 milioni di euro (+11,2% rispetto al secondo trimestre 2018), grazie all’aumento  sia del numero di carte che dei volumi delle transazioni.

Il risultato operativo cresce del 22,3%, a 54 milioni di euro. I ricavi delle telecomunicazioni evidenziano un’ottima tenuta grazie ad offerte commerciali ulteriormente migliorate.

Obiettivi secondo semestre 2019

Nel secondo semestre del 2019 continuerà la spinta del Mobile sull’offerta integrata Postepay Connect come valorizzazione del posizionamento aziendale, bundle che rispondono alle esigenze di diversi target e che valorizzano la fidelizzazione del cliente con logiche innovative di pricing e offerte rivolte al target on line attraverso un processo di acquisizione completamente digitale.

La Postepay Connect sarà il primo prodotto a essere venduto on line, attraverso un processo full digital, nella App Postepay.

Matteo Del Fante, Amministratore Delegato e Direttore Generale di Poste Italiane, ha così commentato: “I risultati del secondo trimestre sono un’ulteriore pietra miliare lungo il percorso delineato dal piano Deliver 2022. Tutti i settori operativi hanno dato un contributo positivo alla crescita dei ricavi, mentre continua a ridursi la dipendenza dalle plusvalenze.

Poste Italiane beneficia di un modello di business diversificato ed unico, fatto di quattro segmenti distinti e al contempo altamente complementari. La trasformazione industriale, prevista nel Piano Deliver 2022 e iniziata oltre un anno fa, sta contribuendo ad una solida evoluzione della profittabilità operativa.

Data la maggiore visibilità sul 2019, confermiamo gli obiettivi previsti per la fine dell’anno. Al fine di allinearci alle migliori pratiche di mercato, abbiamo deciso di riconoscere un acconto sul dividendo e stiamo considerando tutti le fasi necessarie per avviare il processo che consentirà il pagamento dello stesso, nel quarto trimestre, ai nostri azionisti.

La crescita dei ricavi da pacchi continua a sopperire al calo della corrispondenza, grazie ai progressi compiuti nell’ambito della trasformazione industriale e al focus sulla customer experience. Tale trasformazione ci ha permesso di diventare partner dei principali operatori di e-commerce in Italia, come confermato dal recente accordo esclusivo siglato con Zalando e dal rafforzamento della partnership con Amazon, che sta sperimentando ora una fase di test del servizio di consegna entro 24 ore in alcune città italiane.

La nostra continua attenzione ai costi è affiancata ad un efficace piano di investimenti, come dimostrato dalla realizzazione del moderno centro di smistamento inaugurato a Bologna il 16 luglio. Il nostro focus commerciale è alla base del rapporto di fiducia instaurato con i nostri 35 milioni di clienti, che è ulteriormente rafforzato dal nostro impegno sul territorio mediante iniziative quali Piccoli Comuni.

Con 1,9 milioni di utenti digitali giornalieri, l’offerta di Poste Italiane si fonda su continui investimenti nell’ infrastruttura informatica e sull’integrazione di nuove tecnologie a beneficio dei nostri clienti”.

fonte: comunicato stampa


Non perdere nemmeno una notizia, i nostri approfondimenti e le anteprime esclusive, unisciti alle oltre 2.650 persone che hanno scelto di ricevere le notifiche di nuove pubblicazioni in tempo reale con il nostro canale Telegram oppure scarica la nostra Web App gratuita o seguici su Facebook Twitter

Commenta o Rispondi ad un commento..