Sija Mobile raggiunge i suoi primi 3.500 clienti altoatesini e punta all’Austria. L’intervista al CEO Markus Giersch


Dopo la nostra anteprima dello scorso ottobre, oggi torniamo nuovamente a parlare di Sija Mobile, l’operatore mobile virtuale (ATR MVNO) dedicato ad una utenza molto specifica: gli altoatesini.

Si tratta sostanzialmente di un Reseller (ATR MVNO) molto particolare e che ha destato fin da subito la nostra curiosità, perché localizzato in una ristretta area geografica (la provincia di Bolzano-Alto Adige), dove convive una popolazione che parla principalmente tedesco (70%), mentre solo il 25% l’italiano (di questi, il 98% è concentrato nelle città, in particolare Bolzano).

Dunque Sija Mobile si propone come una alternativa ai normali operatori di telefonia mobile, ma con un “plus” da non sottovalutare (e che nessuno offre): una assistenza clienti bilingue italiano – tedesco.

Ne abbiamo parlato con il CEO e fondatore di hoila! Srl (la società che controlla Sija Mobile), Markus Giersch, che ha potuto toglierci diverse curiosità e svelare i progetti futuri fuori dai confini nazionali.

Sija Mobile Merano

Cartelloni pubblicitari Sija Mobile a Merano

L’intervista a Markus Giersch

Buonasera Markus, puoi raccontare ai nostri lettori come è nata l’idea di Sija Mobile?

Sija Mobile (da SI in italiano e JA in tedesco) è una idea nata circa 5 anni fa. Durante una grigliata con mio fratello, parlando dei problemi che si avevano con i gestori italiani e in particolare per la mancanza di una assistenza clienti in lingua tedesca. Ai tempi entrare in questo business era molto più costoso di oggi, con un investimento che avrebbe superato sicuramente i 10 milioni di euro.

Così ci abbiamo poi riprovato circa 3 anni fa: grazie alle novità tecnologiche (come i sistemi in cloud) i prezzi si sono abbassati di molto, con costi per aprire un virtuale decisamente più accessibili rispetto a 5 anni fa e così abbiamo trovato un fornitore e siamo partiti.

Quanti clienti avete conquistato dal lancio ad oggi?

Abbiamo fino ad ora 3.500 clienti. Ma la cosa che ci ha stupito di più sono le telefonate di persone che non sono nostre clienti e che vogliono solamente ringraziarci per aver creato un progetto unico come Sija Mobile e con cui hanno la possibilità di parlare in tedesco.

Sija Mobile è nato come Air Time Reseller (ATR) tramite Noitel su rete TIM (piattaforma Noverca). Ora state per effettuare il passaggio su rete 4G Vodafone: avete già iniziato la migrazione?

Stiamo finendo di lavorare sui sistemi per la migrazione di tutte le utenze, non ho una data certa, penso riusciremo a partire verso i primi di settembre.

Spedirete le SIM direttamente agli utenti via posta o corriere o dovranno recarsi in un punto vendita?

Stiamo gestendo gli ultimi dettagli, con molta probabilità spediremo direttamente le SIM ai nostri clienti.

Con il passaggio su rete 4G Vodafone tramite Plintron (MVNA/MVNE) rimarrete sempre un Air Time Reseller con Noitel come fornitore o pensate ad un passaggio ad ESP (Enhanced Service Provider)?

Continueremo ad essere un ATR MVNO con Noitel come fornitore. Abbiamo fatto questa scelta, perché all’inizio i costi sono minori e abbiamo il tempo per vedere come andrà Sija sul mercato e poi valutare cosa fare in futuro.

Qual è il vostro cliente tipo?

Il nostro cliente tipo in questo momento sono le persone adulte, dai 55 anni in su, principalmente persone anziane che non parlano italiano o che fanno fatica a parlare italiano. Queste persone non consumano tantissimi Giga e non parlano molto, per questo le tariffe che abbiamo al momento sul nostro sito sono principalmente rivolte più agli anziani che ai giovani.

Quali sono i vantaggi nel passare su rete Vodafone?

Sicuramente tra i vantaggi c’è quello di poter proporre tariffe e offerte più convenienti e anche con più Giga, così in futuro possiamo puntare a conquistare le persone più giovani.

Visto che vi rivolgete principalmente ad una utenza in lingua tedesca, avete valutato l’ipotesi di sbarcare su altri mercati vicini, come l’Austria o la Germania? Pensate di espandervi a livello nazionale in futuro?

Stiamo lavorando per un futuro sbarco in Austria. Ci sono circa 17.800 studenti altoatesini che studiano a Innsbruck e a Vienna e stiamo valutando il lancio di un ATR MVNO anche in Austria e offrire un servizio di telefonia mobile in cui gli studenti possono chiamare gratuitamente tutte le utenze Sija in Alto Adige (per rimanere, ad esempio, sempre in contatto con la famiglia).

Pensate di lanciare il servizio in Austria a breve?

Non abbiamo una data certa, ma penso con molta probabilità nel corso del 2020.

Avete deciso a quale operatore mobile di rete (MNO) appoggiarvi?

Siamo già in contatto con Hutchison Drei Austria (3 Austria), anche se non c’è al momento nessun accordo. Per ora stiamo puntando a crescere in Alto Adige, la nostra attuale priorità e su cui stiamo concentrando i nostri sforzi.

Entro quanti anni pensate di riuscire a raggiungere un pareggio di bilancio o rendere questo business profittevole?

Ci vorrà qualche anno, abbiamo un potenziale di 50.000 clienti nei prossimi 5 anni, ma ne basteranno molti meno per raggiungere un pareggio di bilancio.

Ringraziamo Markus Giersch per la disponibilità e il tempo che ci ha concesso, svelandoci in anteprima anche i progetti futuri legati a Sija Mobile.


Non perdere nemmeno una notizia, i nostri approfondimenti e le anteprime esclusive, unisciti alle oltre 2.700 persone che hanno scelto di ricevere le notifiche di nuove pubblicazioni in tempo reale con il nostro canale Telegram oppure scarica la nostra Web App gratuita o seguici su Facebook Twitter

3 Risposte

  1. Gollumnova (@Gollumnova) ha detto:

    Ma come si fa ad aprire una sim? non effettuano acquisti online? ci si deve recare fino ad alto adige?

  2. dobale ha detto:

    Buona fortuna a Sija ….. un nuovo servizio territoriale “mirato” …….

Commenta o Rispondi ad un commento..

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: