In arrivo tanti nuovi ATR MVNO su rete Vodafone, si parte con AlternatYva (aggiornato)


Per il prossimo Natale, ma soprattutto nel 2020, assisteremo alla nascita di una serie di nuovi ATR MVNO (Air Time Reseller) sia a livello nazionale che locale, che sfrutteranno la rete Vodafone.

Come avviene ad esempio con Sija Mobile, reseller su rete Vodafone dedicato agli altoatesini, i nuovi lanci avranno tutti due cose in comune: utilizzeranno la piattaforma tecnologica di Plintron e parte della loro gestione dipenderà da Noitel.

Nuovi ATR MVNO Plintron

Cosa c’entra Noitel con Plintron? Semplice, la società di telecomunicazioni di Clouditalia (a sua volta controllata da Irideos) ha assunto negli ultimi mesi un ruolo che possiamo definire di “facilitatore”, ovvero sta fornendo un pacchetto chiavi in mano a tutte quelle realtà che vogliono lanciarsi nel segmento mobile, ma non hanno gli strumenti e i mezzi (soprattutto economici) per farlo.

Dunque chi interessato ad una attività di ATR MVNO può farlo tramite Noitel, con quest’ultima che fornisce una serie di personalizzazioni chiavi in mano, come ad esempio la possibilità di utilizzare un APN dedicato (invece di quello di Noitel), per chi invece punta a diventare un ESP MVNO, potrà farlo contattando direttamente Plintron.

Per fare un esempio concreto, basti pensare ad un ATR MVNO come Netoip Mobile, che come APN utilizza direttamente quello fornito da Noitel (netoip.noitel.it), mentre SiJa ha personalizzato questo aspetto, utilizzando un APN tutto suo (sija.it).

Stessa cosa per le SIM, che possono essere personalizzate da Noitel in base alle esigenze di marketing e comunicazione del cliente (il riferimento a Noitel rimarrà solamente di fianco al chip per segnalare chi è l’operatore abilitante).

Dunque Plintron si occupa di gestire la propria piattaforma, collegata direttamente con la rete Vodafone e che viene utilizzata dai vari ESP MVNO (da Noitel a Rabona e NT Mobile), mentre per gli ATR MVNO ad oggi viene tutto “delegato” a Noitel.

Rimanendo sempre in tema di ATR MVNO (o Reseller se preferite), tra i prossimi che vedremo debuttare su rete Vodafone ci sarà AlternatYva, che presto integrerà l’offerta fisso/broadband con quella mobile, grazie al lancio in questo segmento sempre su piattaforma Plintron (ma tramite Noitel). E sarà solo il primo di una lunga serie.

Plintron è riuscito ad entrare in un segmento (MVNE/MVNA) che ad oggi vede pochissime realtà, dopo il sostanziale abbandono di Noverca e con Effortel che è rimasto l’enabler di 1Mobile, Daily Telecom e Optima Mobile (dopo la chiusura di ERG Mobile la scorsa primavera).

Ad oggi, chi vuole entrare nel business della telefonia mobile come MVNO ha poche strade percorribili: o fare come PosteMobile, Fastweb e pochi altri (a breve anche CoopVoce) e puntare a gestire tutto in autonomia come Full MVNO, oppure affidarsi ad un Enabler come Plintron (o Effortel) se vuole posizionarsi come ESP MVNO o ATR MVNO.


Non perdere nemmeno una notizia, i nostri approfondimenti e le anteprime esclusive, unisciti alle oltre 2.800 persone che hanno scelto di ricevere le notifiche di nuove pubblicazioni in tempo reale con il nostro canale Telegram oppure scarica la nostra Web App gratuita o seguici su Facebook Twitter

3 Risposte

  1. Claudio Raffaelli ha detto:

    Auguri!
    Rete Vodafone sempre più intasata e trafficata.
    Già Ho Mobile ha una banda ristretta, figuriamoci gli altri

  2. dobale ha detto:

    Buona notizia! La piattaforma Plintron lavora, ma con Noverca ( e kena) cosa dobbiamo aspettarci in futuro?

    • Redazione ha detto:

      Che Kena continuerà ad esistere come oggi, Noverca completerà il suo processo di fusione in TIM entro la fine dell’anno (non sentiremo più parlare di Noverca, ma di TIM), come annunciato nella relazione finanziaria al 30 giugno 2019.

Commenta o Rispondi ad un commento..

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: