CoopVoce: primi test sulle portabilità del numero come Full MVNO. Migrazione prevista nel 2020


Come abbiamo potuto anticipare in assoluta anteprima lo scorso giugno, nel 2020 CoopVoce passerà dall’attuale status di ESP MVNO a Full MVNO, con cui potrà avere maggiore autonomia rispetto ad oggi oltre alla pianificazione e lancio di nuovi servizi.

La prima novità era arrivata nel giugno 2018 quando abbiamo scritto del nuovo prefisso assegnato dal Ministero dello Sviluppo Economico (il 353.4) a cui è seguita la seconda, nel settembre dello stesso anno, relativa all’assegnazione del Mobile Network Code (il 53), due tasselli importanti con cui si è avuta la conferma della richiesta di CoopVoce ad operare come Full MVNO.

Ora c’è un’altra conferma, quella dei primi test sulle portabilità del numero tra CoopVoce e gli altri operatori mobili, fondamentali per avere la certezza che una volta lanciate le nuove SIM (e migrati i clienti) tutto funzioni perfettamente.

Un primo riscontro lo si può trovare anche nell’elenco degli operatori mobili da cui effettuare portabilità del numero sul sito di Kena Mobile, dove è apparsa la nuova voce “TEST COOP FULL”, che non ha bisogno di spiegazioni.

Test CoopVoce Full

Dai riscontri che abbiamo avuto in CoopVoce, l’operatore vuole fare le cose per bene e il passaggio a Full MVNO è confermato per il 2020 (non prima) e solo dopo aver testato tutti i sistemi, per garantire la qualità di sempre a tutti i propri clienti.

Inoltre, si sta valutando l’ipotesi di una conferenza stampa verso la fine di quest’anno per presentare un bilancio dei risultati ottenuti fino ad ora e i piani per il futuro.

Dalle informazioni di cui siamo venuti in possesso, sembra che sia esclusa l’ipotesi di una spedizione delle nuove SIM presso il domicilio dei clienti e con molta probabilità si procederà al cambio presso i punti vendita Coop e Ipercoop abilitati (se non verranno trovate soluzioni alternative o complementari).

LEGGI ANCHEFino al 20 novembre 2019 attivabile ChiamaTutti ENJOY

Non resta che attendere comunicazioni ufficiali per scoprire le novità che CoopVoce riserverà ai propri clienti.

Come abbiamo ribadito più volte, essere Full MVNO pur se comporta dei costi non indifferenti, permette di avere maggiore libertà di gestione e il vantaggio indiscusso di poter variare gli accordi di roaming nazionale tra i diversi operatori di rete (TIM, Vodafone, Wind Tre) senza dover sostituire le SIM a tutti i propri clienti (cosa che con CoopVoce succederà una volta, il prossimo anno, e in futuro non sarà più necessario).


Non perdere nemmeno una notizia, i nostri approfondimenti e le anteprime esclusive, unisciti alle oltre 2.850 persone che hanno scelto di ricevere le notifiche di nuove pubblicazioni in tempo reale con il nostro canale Telegram oppure scarica la nostra Web App gratuita o seguici su Facebook Twitter

15 Risposte

  1. Tizzy ha detto:

    Nel caso, sarà possibile anche chiedere un numero personalizzato o scegliere un numero fra 10 come fa iliad?

  2. lykanos82 ha detto:

    Ottimo virtuale su rete Tim, e utilizzo in Peasi UE perfetto sempre in 4g e senza alcun problema e limitazioni di giga… ma in futuro passando a Full Mvno resterà sempre sotto rete Tim o cambierà? Perché se passerà sorto Windtre io lo mollo…

  3. Carlo ha detto:

    Auguriamoci che non si costringano i clienti a recarsi nei punti vendita Coop (che in alcune regioni nemmeno esistono), soprattutto per coloro che hanno acquistato la sim tramite internet.

  4. save81 ha detto:

    Cambierà anche un’ altra piccola cosa: per poter sviluppare traffico dati, sarà necessario mantenere attiva l’ opzione dei dati in roaming in modo permanente, anche a livello nazionale…nessun problema se si è in Italia, con il roaming UE idem, può essere un problema se ci si reca spesso in Svizzera o si vive vicinissimi ad essa, con il rischio di interconnettersi alle reti dei gestori elvetici, pur restando in territorio italiano…

    • Carlo ha detto:

      Davvero? Però molti telefoni consentono di impostare nell’APN i parametri “MVNO type” e “MVNO value”. Chissà che, una volta impostati correttamente tali parametri, si possa fare a meno di attivare l’opzione dati roaming…

  5. Simon ha detto:

    Spero vivamente che questo sia il punto di svolta per poter offrire finalmente offerte con più gb, purtroppo a breve attiverò la sim Kena perché 30gb non mi bastano proprio, sarei il primo a tornare se facessero offerte con più gb

  6. Diego ha detto:

    Concordo con Luca, loro cliente da oltre 5 anni, mai un problema, servizio clienti impeccabile a qualsiasi ora li chiami e ogni tanto mi propongono anche qualche promozione personalizzata. Più che soddisfatto e non mi importa se qualche altro gestore mi offre di più a meno, ho quello che mi serve al giusto prezzo, i miei soldi vanno ad una società italiana che paga personale italiano per fornirmi assistenza, non come altri che ti rispondono dall’Albania e nemmeno capiscono quello che gli chiedi (nulla contro l’Albania ovviamente, ma con il sistema sbagliato di delocalizzare certi servizi per risparmiare e poi perderne in qualità).

  7. Mario Lordo ha detto:

    Secondo me anziché impiegare enormi risorse per diventare operatore full dovrebbero investire sulle tariffe per essere più competitivi.in casa CoopVoce c’è assoluto bisogno di abbassare i prezzi che nell”ambito dei mvno è caro…davvero tanto

    • Diego ha detto:

      In un settore dove NESSUNO investe in qualità e servizi per soddisfare i clienti e anzi, per abbassare i prezzi già è tanto se trovi qualcuno che ti risponde al telefono, penso che facciano bene e vadano premiati per questo. Se rimangono così avranno sempre mille lacci e laccetti, mentre come Full MVNO sono più indipendenti e se un giorno TIM gli alza le tariffe, possono dirgli ciao e passare sotto un’altra rete senza dover sostituire nuovamente le SIM. Inoltre leggo che con questo passaggio potranno lanciare nuovi servizi, quindi se pago un euro in più della Kena di turno me ne farò una ragione, di sicuro non ho i disservizi che hanno i loro clienti.

  8. Luca ha detto:

    Confermano di voler essere affidabili. Per questo sto ignorando gli SMS di vodafone per tornare da loro. Sei anni di coop voce e nessuna fregatura

  9. Federico Bar ha detto:

    Io sono ignorante in materia, Quindi a me che sono già cliente cosa cambia? Devo cambiare la SIM?

    • Redazione ha detto:

      Di fatto i già clienti verranno invitati a sostituire la SIM… nulla più (salvo poi non vengano incentivati da CoopVoce con qualche premio o promozione ad hoc, ma è presto per saperlo).

Commenta o Rispondi ad un commento..

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: