GoMo, l’operatore mobile virtuale irlandese di EIR (Gruppo Iliad) supera i 100.000 clienti e modifica l’offerta


L’operatore mobile virtuale irlandese GoMo, lanciato il 15 ottobre da Eir Telecom (e controllato dal Gruppo Iliad e da Xavier Niel) e dedicato ai più giovani, ha superato il traguardo dei 100.000 clienti lo scorso Natale e dopo una proroga di una settimana, ha chiuso in commercializzazione la super offerta con tutto illimitato (o quasi).

Per chi infatti l’ha attivata fino a ieri, poteva avere, al costo di 9,99 euro al mese, chiamate illimitateSMS illimitati e ben 80 Giga su rete Eir (con 10 Giga in Roaming in UE). Meno della metà del prezzo offerto dai principali competitor.

E da oggi è stato reso noto il nuovo prezzo per tutti i futuri clienti (chi ha attivato la precedente offerta, la manterrà per sempre), che potranno usufruire sempre dello stesso bundle di minuti, SMS e Giga, ma al costo di 12,99 euro al mese.

Anche questa volta però si tratta di un prezzo definito ancora promozionale e che rimarrà disponibile fino al 1° marzo 2020.

Promozionale, perché la concorrenza per un bundle simile applica costi decisamente più alti (intorno ai 25 euro al mese) e spesso con meno Giga a disposizione.

Dunque a tre mesi dal lancio e con oltre 100.000 clienti conquistati, GoMo (di fatto il primo MVNO del Gruppo Iliad) punta a crescere ancora e conquistare in particolare i più giovani, con un bundle ricchissimo ad un prezzo molto conveniente (almeno per il mercato irlandese).

GoMo non ha negozi fisici, punta tutto sull’online, dalla richiesta all’attivazione della SIM, si fa tutto da web. Anche l’assistenza al cliente passa dai canali digital (chat online).

GoMo è gestito da Eir Telecom come un brand autonomo e non ha negozi fisici: si fa tutto online, dalla richiesta della SIM all’attivazione e gestione della propria linea, con un’assistenza esclusivamente via webchat (per questo c’è un team dedicato con sede a Limerick).

Di fatto si tratta di un “second brand” con cui Eir vuole tentare di rosicchiare quote di mercato ai principali competitor, da Vodafone (leader nel mobile con una quota di mercato del 39% e oltre 2,5 milioni di linee) a Three Ireland (35,8% e oltre 2,3 milioni di linee).

Nel terzo trimestre 2019 Eir deteneva una quota di mercato del 15,6% (poco più di 1 milione di linee), in calo rispetto al trimestre precedente (confermandosi terzo operatore di rete mobile in Irlanda), seguito da Tesco Mobile (primo MVNO per quota di mercato) al 6,5% (circa 425.000 linee).

Per Tesco Mobile, ma soprattutto per Virgin Mobile, Lycamobile e altri operatori mobili virtuali irlandesi (con quote di mercato molto piccole), sarà sicuramente un competitor pericoloso.


Non perdere nemmeno una notizia, i nostri approfondimenti e le anteprime esclusive, unisciti alle oltre 2.950 persone che hanno scelto di ricevere le notifiche di nuove pubblicazioni in tempo reale con il nostro canale Telegram oppure scarica la nostra Web App gratuita o seguici su Facebook Twitter

Una risposta

  1. Dert ha detto:

    Vedendo le offerte in giro per l’Europa, possiamo dire che qui in Italia siamo fortunati.
    Anche in Irlanda, i prezzi sono davvero assurdi e la quantità di giga sono pochi. Stessa cosa in Spagna.
    Ben venga la concorrenza di Free/Iliad!

Commenta o Rispondi ad un commento..

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: