Continua la crescita di ho. (by Vodafone), con 1,8 milioni di clienti al 31 marzo 2020


Mentre Vodafone registra un calo del 3,9% nei ricavi da servizi nell’anno fiscale chiuso il 31 marzo 2020 (a 4.833 milioni di euro) rispetto all’anno precedente, con un calo del numero di clienti nel mobile (che scende a 19.245.000) e una crescita nel fisso (2.904.000), continua la buona performance di ho. Mobile.

L’operatore mobile virtuale ha visto crescere la base clienti a 1,8 milioni (erano 1,6 milioni a fine 2019), compensando solo in parte la riduzione dei ricavi di Vodafone, attribuita alla forte concorrenza nel segmento mobile, in particolare tra le prepagate.

Vodafone I trimestre 2020

I ricavi da servizi di rete fissa sono pari a 1.208 milioni di euro (+8,2%). Continua la crescita dei clienti di rete fissa che superano i 3 milioni, di cui 2,9 milioni in banda larga, in crescita del 4,3% rispetto all’anno precedente (+121.000).

I clienti che hanno scelto la fibra Vodafone superano i 2 milioni, in crescita del 23,8% rispetto all’anno precedente (+399.000 clienti). Sono 1.049.000 i clienti convergenti (+ 92.000), pari al 36% della base clienti in banda larga.

L’EBITDA è in calo del 6,6% rispetto all’anno precedente a 2.068 milioni di euro su cui hanno pesato la riduzione dei prezzi dei servizi mobili, decisioni regolatorie e sanzione Antitrust.

La rete 4.5G è disponibile in 320 città, di cui 42 a 1 Gigabit al secondo. La copertura della rete 4G raggiunge 7.456 comuni, di cui oltre 4000 in 4G+.

I servizi in fibra di Vodafone raggiungono oggi 23 milioni di famiglie e imprese, di cui 7,5 milioni di unità immobiliari attraverso la propria rete ultra broadband e la partnership strategica con Open Fiber. L’accordo con Open Fiber, già in essere in 271 città, è stato esteso a luglio ai 7.635 comuni delle “aree bianche” con l’obiettivo di raggiugere oltre 19 milioni di unità immobiliari in tutta Italia.

Nel corso dell’anno Vodafone ha completato la copertura 5G delle prime 5 città (Milano, Torino, Bologna, Roma, Napoli).

A seguito dell’approvazione da parte della Commissione Europea, Vodafone, il Gruppo TIM e INWIT hanno perfezionato il 31 marzo il closing dell’operazione che ha portato alla fusione di Vodafone Towers Italia in INWIT, costituendo il più grande operatore del settore in Italia con l’obiettivo di massimizzare l’utilizzo delle torri e di supportare TIM e Vodafone nella realizzazione delle rispettive reti 5G.

Vodafone ha avviato un piano pluriennale per portare attraverso l’FWA (Fixed Wireless Access) la qualità e l’eccellenza della sua rete anche in zone in cui non è presente la banda ultralarga, con l’obiettivo di raggiungere 2000 comuni in tutte le regioni italiane.

Durante la pandemia, per rispondere alla forte richiesta di traffico che ha portato a una crescita del 30% dell’attività sul mobile e di più del 60% sul fisso, Vodafone ha aumentato propria capacità del 30% a marzo e entro maggio la potenzierà fino al 50% in più.

Vodafone ha offerto Giga illimitati ai clienti in difficoltà per l’emergenza sanitaria: ai residenti nelle aree del primo cordone sanitario, alle aziende, agli studenti e ai clienti bloccati all’estero.


Segui MVNO News anche su Google Newsclicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”. Non perdere nemmeno una notizia, i nostri approfondimenti e le anteprime esclusive, unisciti al nostro canale Telegram e alla community su Facebook Twitter. MVNO News è inoltre una comoda Web App gratuita, scaricala subito!

Commenta o Rispondi ad un commento..