PosteMobile comunica la prossima dismissione del 3G Vodafone ai clienti con SIM attivata prima di luglio 2014


Come ormai noto da settimane, Vodafone sta pian piano provvedendo alla dismissione della sua rete 3G per poter di pari passo ampliare quella 4G. Progressiva riduzione delle risorse di rete su tecnologia 3G che però sta vedendo continui rinvii, con l’ultimo annuncio che vede come date ufficiali quelle dal 25 gennaio 2021 a fine febbraio 2021 (salvo nuove comunicazioni).

Sul portale Vodafone è riportata questa comunicazione:

PIANIFICATA LA PROGRESSIVA RIDUZIONE DELLE RISORSE DI RETE SU TECNOLOGIA 3G A PARTIRE DAL 25 GENNAIO 2021, FINO A COMPLETARNE LA DISMISSIONE ENTRO FINE FEBBRAIO 2021

Con l’obiettivo di continuare a migliorare la qualità, l’efficienza e la sostenibilità della GigaNetwork, Vodafone intende potenziare la rete 4G attraverso una progressiva riduzione delle risorse di rete su tecnologia 3G a partire dal 25 gennaio 2021, fino a completarne la dismissione entro il 28 febbraio 2021.

Situazione che impatterà tutti gli operatori mobili virtuali che si appoggiano alla rete Vodafone, molti dei quali hanno già comunicato ai propri clienti o sui canali ufficiali i lavori previsti inizialmente per questo fine 2020 e poi rinviati ad inizio 2021 .

CONSULTA SPEED TEST PosteMobile oppure invia il tuo

Un messaggio simile a quello di Vodafone è stato pubblicato anche da PosteMobile sul proprio sito web ufficiale, nella sezione dedicata alle comunicazioni ai consumatori:

PROGRESSIVA RIDUZIONE DELLE RISORSE DI RETE SU TECNOLOGIA 3G. INFORMAZIONE PER I CLIENTI CHE HANNO ATTIVATO UNA SIM POSTEMOBILE PRIMA DEL 14 LUGLIO 2014.

Per proseguire il potenziamento delle infrastrutture di rete e per favorire una migliore esperienza con servizi di nuova generazione, il nostro fornitore di rete ci ha comunicato che verrà effettuata una progressiva riduzione delle risorse di rete su tecnologia 3G a partire dal 25 gennaio 2021, fino a completarne la dismissione entro il 28 febbraio 2021.

Si informano i clienti che hanno attivato una SIM PosteMobile prima del 14 luglio 2014 che per tutti i dispositivi e servizi in 2G e 4G la continuità di servizio sarà garantita senza nessun impatto rispetto alla situazione attuale. I dispositivi connessi attraverso tecnologia 3G e quindi non abilitati al 4G potranno continuare ad effettuare chiamate e inviare SMS, ma potrebbero non riuscire ad effettuare la navigazione Internet.

Per usufruire delle potenzialità della rete 4G per la navigazione in Internet, è possibile utilizzare la SIM con un dispositivo abilitato al 4G.

PosteMobile aveva debuttato nel 2007 su rete Vodafone come ESP MVNO e successivamente, da luglio 2014, era partita la migrazione su rete WINDTRE (con cui opera tutt’ora con la propria piattaforma da Full MVNO). Diversi clienti avevano però mantenuto le vecchie SIM con le precedenti offerte su rete Vodafone e proprio a loro è diretta questa comunicazione.

Lo scorso luglio PosteMobile ha poi annunciato l’accordo con Vodafone e dal prossimo anno ci sarà un nuovo passaggio di tutti i clienti dalla rete WINDTRE a quella Vodafone (questa volta senza necessità di sostituire le SIM). Contattata più volte, PosteMobile non ha però ancora comunicato la data dell’effettivo passaggio.

Questa è la situazione attuale: la maggior parte dei clienti del servizio mobile risiede su rete WINDTRE, con l’eccezione di quelli che avevano mantenuto le vecchie SIM che sfruttavano la rete Vodafone.

Per quanto riguarda invece l’offerta PosteMobile Casa (con telefono fisso in comodato d’uso gratuito), la SIM inserita all’interno dell’apparato è una PosteMobile che opera su rete Vodafone, abilitata alla sola fonia (niente traffico dati).

L’offerta PosteMobile Casa Internet vede invece il telefono fisso affiancato da un modem Wi-Fi dove all’interno è inserita una ulteriore SIM, con cui viene offerto traffico dati illimitato. La SIM presente nel telefono fisso opera su rete Vodafone, mentre quella nel modem Wi-Fi su rete 4G+ WINDTRE.

Infine, l’offerta PosteMobile Casa Web abbinata ad un modem in comodato d’uso gratuito, sfrutta una SIM PosteMobile su rete 4G+ WINDTRE.

Come si può notare, l’offerta è attualmente molto variegata anche sotto il profilo strettamente “tecnico” e il passaggio su rete Vodafone potrebbe essere l’occasione per una migrazione di tutti i clienti su un’unica rete mobile, ma per averne conferma dovremo attendere ancora un po’.


Segui MVNO News anche su Google Newsclicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”. Non perdere nemmeno una notizia, i nostri approfondimenti e le anteprime esclusive, unisciti al nostro canale Telegram e alla community su Facebook Twitter. MVNO News è inoltre una comoda Web App gratuita, scaricala subito!

Commenta o Rispondi ad un commento..