Esclusiva: China Mobile pronta a debuttare in Italia come operatore mobile virtuale con il brand CMLink


China Mobile International Limited (CMI), una sussidiaria di China Mobile, la principale società cinese di telecomunicazioni (con oltre 900 milioni di clienti), si prepara a debuttare anche sul mercato italiano come operatore mobile virtuale.

La società si sta muovendo da tempo su territorio europeo, solo ad inizio febbraio ha annunciato l’apertura di un data center a Francoforte sul Meno (Germania), dopo quello inaugurato nel 2019 nel Regno Unito.

CMLink

China Mobile – CMLink

Sul fronte della telefonia mobile, China Mobile opera fuori dalla Cina continentale con diversi brand, tra cui CMLink. Quest’ultimo è il marchio utilizzato per le proprie carte SIM prepagate internazionali (come avviene in Canada, Giappone e Thailandia) e come operatore mobile virtuale (MVNO) in Singapore e più di recente nel Regno Unito.

Proprio nel Regno Unito CMLink ha fatto il suo debutto su rete EE (BT Group) nel dicembre 2017. Si tratta del primo ingresso da parte di China Mobile su mercato europeo (pre-Brexit) come operatore mobile virtuale.

Qui il servizio è stato lanciato puntando al circa mezzo milione di cinesi residenti e a tutti quei turisti che ogni anno visitano il Regno Unito, proponendo chiamate gratuite verso gli oltre 900 milioni di utenti di China Mobile in Cina. Insomma, un bell’incentivo per rimanere collegati con amici e parenti in Cina.

China Mobile in Italia

Dopo il Regno Unito, il prossimo obiettivo è l’Italia. Qui il Ministero dello Sviluppo Economico ha già assegnato a China Mobile una licenza da ESP MVNO a settembre 2020 e, dalle informazioni in nostro possesso, il lancio è previsto nel corso di questo 2021.

Il marchio che verrà utilizzato anche nel nostro Paese sarà lo stesso del Regno Unito, ovvero sempre CMLink.

CMLink coming soon

Il target di riferimento è ovviamente la grande comunità cinese presente in Italia. China Mobile andrà a fare dunque diretta concorrenza a Daily Telecom Mobile, unico operatore mobile virtuale “etnico” che al momento si rivolge principalmente a questo target.

La filiale italiana – China Mobile International (Italy) Srl – con sede a Milano, è già operativa da circa un anno ed è diretta da un ex manager Xiaomi (Pengfeng Liu), con precedenti incarichi in società come Huawei e Lenovo.

Anche se al momento non è nota la data di lancio ufficiale, è già partita la ricerca di punti vendita a cui affidare la commercializzazione delle proprie SIM su territorio nazionale.

Se anche in Italia CMLink offrirà gli stessi servizi proposti alla clientela del Regno Unito, allora è facile aspettarsi chiamate gratuite verso numerazioni della Cina continentale e Hong Kong, servizio clienti anche in lingua cinese (disponibile 24 ore su 24 e 7 giorni su 7) e servizio di ricarica tramite carte di credito e app come Ali Pay e WeChat Pay.

Non solo, sempre nel Regno Unito la SIM è associata a due diverse numerazioni, un po’ come avviene da noi con DIGI Mobil. Il primo è il proprio numero mobile inglese CMLink per l’utilizzo “nazionale”, il secondo è una numerazione cinese fornita da China Mobile (la società madre).

Sul fronte delle offerte, sempre nel Regno Unito, sono proposti sia pacchetti a rinnovo mensile (con minuti, SMS e traffico dati utilizzabili anche in UE e Cina) che con pagamento anticipato di 10 mensilità (con uno sconto del 25% rispetto al rinnovo mensile), più varie opzioni aggiuntive.


Segui MVNO News anche su Google Newsclicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”. Non perdere nemmeno una notizia, i nostri approfondimenti e le anteprime esclusive, unisciti al nostro canale Telegram e alla community su Facebook Twitter. MVNO News è inoltre una comoda Web App gratuita, scaricala subito!

Commenta o Rispondi ad un commento..