DIGI Mobil: verso il lancio del VoLTE nel 2022, mentre per il 5G ci sarà da attendere (molto)

Dragos Chivu

DIGI Mobil, l’operatore mobile virtuale controllato dalla società rumena RCS & RDS e che in Italia opera come Full MVNO su rete Vodafone, ha visto i primi nove mesi di questo 2021 in crescita, superando quota 300.000 utenze attive (312.000 per la precisione).

Si tratta di una crescita che prosegue da diversi trimestri, compreso quello in cui c’è stato il passaggio dalla rete TIM a quella Vodafone, con la migrazione di tutti i clienti completata lo scorso marzo.

Il cambio di rete ha però portato all’abbandono della rete 3G, smantellata da Vodafone in favore di un ampliamento di quella 4G. Un cambiamento che, senza VoLTE (Voice over LTE), ha portato ad un peggioramento della qualità delle chiamate, che ora passano sulla rete 2G (e non più sul 3G, come avveniva prima di marzo di quest’anno).

Per risolvere questo problema, DIGI Mobil sta lavorando da mesi per l’implementazione della tecnologia VoLTE (o HD Voice), che permette di utilizzare contemporaneamente la rete 4G sia per il traffico dati sia per le chiamate, con un notevole aumento della qualità di quest’ultime (che possiamo definire in alta definizione).

DIGI Mobil e VoLTE: quando?

Abbiamo chiesto direttamente a Dragos Chivu – Amministratore Delegato di DIGI Italy – lo stato delle cose su questo fronte:

Il progetto di attivazione del servizio VoLTE è in costante evoluzione. Prevediamo di dare una spinta per la sua realizzazione nel corso del 2022: le squadre e i dipartimenti tecnici coinvolti stanno lavorando per riuscire ad avere un risultato concreto al più presto. Prevediamo quindi di poter dare un aggiornamento entro i prossimi mesi.

Siamo consapevoli che l’implementazione di questa tecnologia aumenterà la qualità per tutti i Clienti e proprio per la complessità del progetto siamo impegnati tuttora nella definizione dei migliori partner per abilitare le modifiche tecniche necessarie. Nel corso del 2022 saremo in grado di fornire ulteriori dettagli sui periodi di rilascio.

Niente 5G per il momento

Ben diverso il discorso che riguarda il 5G, dove le tempistiche sono decisamente più lunghe e diciamo non note:

Il 5G è un’importante passo avanti nel mondo della tecnologia. Tuttavia la sua implementazione fa parte degli obiettivi a lungo termine per DIGI – spiega ancora Dragos Chivu.

Va detto che al momento e almeno finché non verranno rilasciate le frequenze in banda 700 MHz, quello offerto dai gestori di rete mobile rimarrà un 5G molto limitato, sia nella copertura che nelle prestazioni/velocità.

Quello che poi nessun operatore mobile virtuale dirà pubblicamente (ma per gli addetti ai lavori è cosa nota) è che al momento per queste realtà è insostenibile aprire alla rete di quinta generazione, perché i gestori ne permetterebbero l’accesso solo a costi proibitivi (e che i vari MVNO dovrebbero riversare sui propri clienti).

Dunque per ora si dovrà attendere, con precedenza assoluta al VoLTE, che per gli operatori mobili virtuali che operano su rete Vodafone (senza 3G), è diventata indubbiamente una priorità.

Segui MVNO News anche su Google Newsclicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”. Non perdere nemmeno una notizia, i nostri approfondimenti e le anteprime esclusive, unisciti al nostro canale Telegram e alla community su Facebook TwitterMVNO News è inoltre una comoda Web App gratuitascaricala subito!

Community DIGI Mobil

Commenta o Rispondi ad un commento..