Fastweb Mobile: 3.231.000 SIM attive al 31 marzo 2023

Fastweb

Continua la crescita di Fastweb Mobile, che ha chiuso il primo trimestre 2023 con ben 3.231.000 SIM attive (+144.000 su base trimestrale e +582.000 su base annuale).

Sempre nel segmento mobile Fastweb è stato il secondo miglior operatore in Italia per numero di clienti acquisiti dai competitor tramite portabilità (dopo iliad).

Sul fronte del 5G, la rete mobile di quinta generazione di Fastweb a fine marzo 2023 copriva oltre il 67% del territorio nazionale (copertura outdoor) e per fine 2023 l’obiettivo rimane quello di raggiungere il 75%.

Crescita Fastweb primo trimestre 2023

Ricordiamo che, come comunicato dal gruppo lo scorso marzo, dal 1° ottobre 2023 il nuovo CEO Fastweb sarà Walter Renna e prenderà il posto di Alberto Calcagno, che ricopre questo ruolo dal 2013.

Walter Renna nel 2008 è entrato nel team Strategia di Fastweb e lo ha diretto fino al 2018. Successivamente è passato al ruolo di COO e dal 2021 è a capo del team Product Design and Delivery, responsabile di marketing, comunicazione, sviluppo dei prodotti e IT.

Il comunicato stampa Fastweb

Anche nel primo trimestre dell’anno Fastweb registra performance positive in termini di clienti, ricavi e margini segnando il trentanovesimo trimestre consecutivo di crescita. Un risultato raggiunto grazie alla visione strategica “Tu sei Futuro” che affianca ai risultati business e infrastrutturali anche il raggiungimento di obiettivi di bene comune che vengono perseguiti secondo i più alti standard di responsabilità sociale e di sostenibilità ambientale.

Nei primi tre mesi la società ha acquisito 163.000 nuovi clienti complessivi nei segmenti dei servizi di accesso fisso, mobile e wholesale, pari ad un incremento dell’11% del totale della base clienti rispetto al 31 marzo 2022. Perseguendo nel mercato Consumer una strategia orientata al valore, la base clienti fissa (retail e wholesale) è cresciuta del 2% a 3,16 milioni di clienti.

Alla fine del periodo i ricavi totali di Fastweb si attestano a 623 milioni di euro, in aumento del 5% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Nonostante il difficile contesto macroeconomico cresce anche l’EBITDA complessivo che raggiunge quota 188 milioni di euro, con un aumento del 2% rispetto al primo trimestre 2022 mentre l’EBITDA inclusivo dei costi di locazione (EBITDAaL) si attesta a 175 milioni di euro, in crescita del 2%.

Anche per i primi tre mesi del 2023 Fastweb conferma il proprio primato negli investimenti che raggiungono quota 153 milioni di euro, un importo pari al 25% dei ricavi, e indirizzati principalmente allo sviluppo di reti ultra-performanti, di tecnologie e servizi avanzati come il Cloud, la Cybersecurity e il 5G. Al 31 marzo la rete mobile 5G copre oltre il 67% del territorio nazionale mentre la copertura tramite rete 5G FWA raggiunge 4,8 milioni di abitazioni.

La rete fissa a banda ultralarga di Fastweb copre il 93% del territorio italiano e raggiunge oggi un totale di oltre 26 milioni di abitazioni e imprese, di cui 8,6 milioni con infrastruttura proprietaria. Fastweb riconferma la sua leadership di mercato anche in termini di penetrazione dei servizi di accesso ad Internet veloce con 2.321.000 clienti che al 31 marzo 2023 hanno attivato un servizio di connettività a banda ultralarga (+2% rispetto al primo trimestre 2022).

Circa l’87% dei clienti (+4 p.p. rispetto all’anno precedente) usufruisce di una connessione a banda ultralarga con performance superiori a 100 Mb/s. Oltre 350.000 clienti navigano ad una velocità fino a 2,5 Gigabit al secondo. Anche per il segmento mobile Fastweb registra performance molto positive con un totale di 3.231.000 SIM attive, in crescita del 22% rispetto al primo trimestre 2022. La percentuale di clienti “convergenti” che adottano servizi mobili assieme a quelli fissi si attesta al 41,3% (+ 2,4 p.p. rispetto all’anno precedente) della customer base di Fastweb.In costante progressione anche la Business Unit Enterprise, che registra nel primo trimestre dell’anno ricavi per 261 milioni di euro (+ 6% rispetto al primo trimestre 2022) grazie all’eccellenza delle infrastrutture e delle soluzioni avanzate Cloud e di sicurezza informatica per aziende e Pa e il servizio mobile 5G.

Fastweb conferma una quota di mercato del 35% nel segmento Enterprise e il proprio posizionamento come fornitore di riferimento per i servizi avanzati della PA e di leader di mercato per la connettività. In costante crescita anche la performance della divisione Wholesale, sempre più centrale all’interno della strategia della società, con ricavi pari a 73 milioni, in aumento del +16% rispetto ai primi tre mesi del 2022.

Il numero di linee a banda ultralarga fornite agli altri operatori nazionali sale a 498.000, con un aumento di ben il 37% rispetto all’anno precedente grazie alla forte richiesta di connettività da parte degli altri operatori che si rivolgono a Fastweb per poter fornire collegamenti a banda ultralarga altamente performanti ai propri clienti.

Commenta o Rispondi ad un commento..